username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Un prigioniero di guerra è un uomo che cerca di ucciderti, non ci riesce, poi ti chiede di non ucciderlo.

 


16 commenti:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • massimo vaj il 19/05/2014 20:39
    E ha ragione a chiederlo, perché è lecito sperare nell'indulgenza dei vincitori. Inoltre ci si garantisce, non uccidendo i prigionieri, che anche il nemico faccia lo stesso coi nostri camerati (che brutta parola...)
  • il 16/07/2013 12:40
    La legge della sopravvivenza.
  • Gabriele Zarotti il 13/07/2012 17:49
    Allora cosa facciamo? Uccidiamo tutti i prigionieri? Complimenti!
  • Paolo Venturi il 19/08/2011 18:40
    Si, ma sono pochi che vanno alla guerra per propria scelta e per i propri errori, vorrei vedere i governanti al posto dei soldati, con quale onore...
  • elio roberto rinaldi il 06/07/2011 21:44
    fa parte della vita dell'uomo e dell'attaccamento alla vita dopo una sconfitta in guerra
  • Antonella Murabito il 27/04/2011 10:04
    una frase rale che fa riflettere
  • enrico ziohenry il 18/02/2011 19:08
    l'importante è che nessuno si faccia male...
  • il 18/02/2011 18:20
    Vorrei vedere
  • Virginio Giovagnoli il 22/01/2011 13:51
    Questo tuo aforisma, caro Chuchill non dici nulla di nuovo, da quando esistono le guerre è sempre stato e sarà sempre così.
  • Maddalena Gatto il 27/11/2010 08:59
    Questa è una delle tante facce negative della guerra
  • il 31/10/2010 20:57
    Non capisco dove esattamente Churchill voglia arrivare. La frase è ambigua (volutamente?). Forse perché nessuno potesse dire che lui, se avesse potuto, non avrebbe fatto prigionieri.
  • il 01/09/2010 12:03
    esempio drammatico della pura follia della guerra
  • K. Lear il 16/06/2010 12:36
    E allora ne consegue che le galere sono solo uno spreco?
  • il 13/06/2010 13:44
    Le contraddizioni della guerra sono talmente evidenti che questo esempio ne è la prova più chiara.
  • Nicola Saracino il 15/04/2010 10:14
    Tutto molto umano. Ci sono prigionieri di guerra anche nei cosiddetti tempi di pace, quando la clemenza è oggetto di commercio.
  • Stella Spina il 25/01/2010 17:22
    In fondo in fondo è davvero così..