username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Frasi e aforismi su attualità

Pagine: 1234... ultima

Ancora uno e un altro ancora di poeta e scrittore, pian piano van via in altri lidi con la penna tra le dita a braccetto con la musa ed il ricordo nel cuore degli anni migliori!

3
8 commenti    0 recensioni      autore: Donato Delfin8


Stiamo assistendo da parte dei media, a una campagna di sterile indignazione per i problemi sociali, ma ciò non è altro che violenza, potere. Ogni parola che non porta all'azione è offesa e calcolo, ci vogliono far credere che sono vicini ai nostri problemi scottanti, così da rabbonirci.

6
5 commenti    2 recensioni      autore: rea pasquale


Molti degli stereotipi con i quali all'estero vengono ancora identificati gli italiani appartengono ormai al passato. La società di massa ci ha resi sempre più individualisti e falsamente espansivi e amichevoli. Molti italiani hanno mantenuto la capacità di apparire loquaci e simpaticoni, ma celando al loro interno una raggelante riservatezza e apatia quanto a rapporti umani sinceri e profondi.



Perché nessuno ha fin'ora criticato la Relatività di Einstein? Semplicissimo: al riguardo non ci sono ancora lamentele da parte del clero.



Nella società il maschilismo risulta essere sempre una forma di sessismo; mentre il femminismo, almeno in teoria non lo dovrebbe essere. Dunque nelle frequenti occasioni in cui anche il femminismo scade in una forma di sessismo si ha un effettivo equilibrio tra questi due mali sociali.



siamo propio arrivati alla frutta, attualmente mi vergogno di appartenere alla razza(degli uomini.)una volta erono le donne che portavano le borsette per fare la spesa, o altri acquisti, oggi non più, sono i così detti "uomini"che le portano, e come sono carucci con queste borsette a tracolla, di vari colori e forme. sinceramente gli prenderei a calci nel culo.

0
3 commenti    1 recensioni      autore: Max


L'attuale globalizzazione, malgrado ogni buona intenzione, promuove l'annullamento delle politiche locali, frutto anche dell'interazione dell'uomo con le specificità della sua terra, delle sue tradizioni, della sua religione.

4
6 commenti    1 recensioni      autore: rea pasquale


Proprio ieri mi son trovato con amici, seduto a bere qualcosa in un pub affollato. Ed il livello di emissione del suono delle casse d'amplificazione era tale da impedirci di comunicare:Avremmo dovuto urlare, far fatica, non essendo neanche certi che ciò che dicevamo sarebbe arrivato in modo comprensibile alle nostre orecchie. A quel punto, mi sono interrogato su quale poteva essere il movente psicologico che spinge chi sta nei locali pubblici a subire un simile ambiente, e chi li gestisce a spingere in questa direzione, abbandonando l'ipotesi strettamente commerciale,(segretamente svelatami da un noto barista) secondo la quale al cliente che urla, si secca la gola, e quindi beve di più, consumando di più. Ho cominciato a riflettere sul fenomeno Paura di comunicare? Succede quando non si ha niente da dire e si cerca l'annichilimento come forma sostitutiva della condizione cosciente-attiva... O sto invecchiando?? Forse... Ma almeno sono certo di una cosa:Amo la musica, quanto amo stare con la gente... Quindi m'imporrò il boicottaggio dei luoghi pubblici rumorosi che impediscono la socialità... Almeno fino al ravvedimento ed alla presa di coscienza degli stessi fruitori e gestori. Propongo un po' a tutti anche il silenzio, l'osservazione, il sussurro, la dolcezza della chiacchera, l'ascolto consapevole del mondo e dei suoi suoni e musiche, anche prodotte dall'essere umano..! Senza urlare ovviamente..!! Ppppssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssssss...!!!!!!!!!

1
2 commenti    0 recensioni      autore: Auro Lezzi


Dove il moralismo vige sovrano l'ignoranza è la piu alta forma di conoscenza.

4
4 commenti    1 recensioni      autore: Rosa Maria


In questa società.. al giorno d'oggi deboli significa essere umani.

3
1 commenti    0 recensioni      autore: Vincenzo C.


L'ironia fa ridere solo quei cuori che non sanno l'alchimia delle lacrime amare.

3
0 commenti    0 recensioni      autore: Donato Delfin8


Fino a ieri con le pensioni ci facevi la fame, ora, manovrando bene si riesce anche a far piangere meglio e domani?

3
7 commenti    0 recensioni      autore: Donato Delfin8


Anche le sanguisughe sostengono con avidità le campagne di donazione del sangue!



La normalità è la soppressione dell'unicità di troppi a favore dei privilegi di pochi.

4
2 commenti    2 recensioni      autore: Simone Scienza


Nella società gli individui dalla faziosità più estrema e fanatica si riconoscono facilmente per la facilità con la quale sanno etichettare chiunque non la pensi come loro.



In un mondo di numeri, siamo lettere sparse, solo unite abbiamo un significato, basta soltanto aver voglia d'imparare a leggere.

3
7 commenti    0 recensioni      autore: Simone Scienza


La guerra è come il temporale: scoppia quando deve scoppiare e termina quando si esauriscono le forze che la determinano; forze in eterno accumulo e che senza sfogo continuerebbero ad accumularsi. Odiare la guerra per i suoi eccessi è come odiare il temporale per i tuoni, i fulmini e la grandine, dimenticandone i pregi fondamentali: la pioggia, il vento, il fervido rimescolamento. Odiare la guerra in sè è come odiare il cattivo tempo perchè non è bello, dimenticando che il bello esiste se esiste il brutto, così come il bene è tale solo di fronte al male.

0
13 commenti    0 recensioni      autore: mauri huis


Il veleno del Giudizio contamina le nostre anime, raramente il candore dell'infanzia sopravvive a tale aggressione. L'antidoto esiste e non è necessario guardare lontano.



Corri corri, per tutta la vita da un posto di lavoro a un altro, poi, drammaticamente, per i giovani, soprattutto truffe e raggiri!

1
5 commenti    0 recensioni      autore: Raffaele Arena


Ciò che accomuna maggiormente gli italiani come popolo è l'individualismo, l'edonismo e di conseguenza l'opportunismo. Non serve abbracciare l'anarchia come partito preso, gli italiani l'hanno ben radicata nel loro DNA.




Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Attualità.