accedi   |   crea nuovo account

Frasi e aforismi sul dolore

Pagine: 1234... ultima

Guardando una fiamma spegnersi in una terra abbandonata da un dio che non esiste, ci si chiede quale sia il senso di un affanno sovraumano, sempre presente, come il male. Quando la vista si annebbia di dolore, la rabbia pervade il corpo stanco di tutto, contrae i muscoli involontariamente. Chi comanda? Ingiustificabili autodistruzioni, ecco. Pensare di niente quando ci si isola, forti del proprio miserabile egoismo, piangendo perchè gli altri, nondimeno noi stessi, proverebbero pena per noi in quel momento. Poi chiudersi, sigillarsi in una morte affettiva, domandandosi perchè ci si senta soli, veramente soli. Rendersi conto di essere sicuri del solo fatto che urlare sarebbe inutile. Totalmente. Poi tornare a guardare quella fiamma che ormai s'è spenta; rimangano pure gli ultimi fumi del fuoco smorzato a girare nell'aria purchè l'anima speri ancora che il cavaliere della notte torni a riaccenderla. La speranza dell'anima non è che una potenziale realtà. Realtà.. Potenziale.. Paura.. Brio... Irrimediabile sconforto... Inetta... Pigra... Bassezza... È penoso... Lo slancio... Dispero... ... Ormai c'è solo cenere.



- Potrei versare un fiume di lacrime in questo momento. - Vuoi diventare il mio immissario?

   0 commenti     di: Karoline


Ho sbattuto in faccia al mondo la mia disperazione perchè provasse rabbia, ribrezzo pena... mai

   7 commenti     di: silvia leuzzi


Il mio cuore mi disarma, se sono arrabbiato mi sento fragile dentro. Fisicamente esplode una bomba ma emotivamente mi si lacera l'anima.



che soffrono lontani dai propri figli. I figli sono la propria vita, la propria pelle, ma anche sofferenza quando ci sono barriere che dividono, come l'orgoglio. Un augurio ai tutti papà che soffrono per ritrovare la serinità in un giorno di festa e nn pensare al loro abbandono...

   0 commenti     di: mia Scorcia


Un bambino vola tra le braccia dell'amore, poi un giorno cade in quelle dell'orrore, il mondo si perde nel grigio delle nuvole che piangono dolore.



Chi teme la morte non ha sofferto abbastanza, indipendentemente da quanto abbia vissuto.

   6 commenti     di: Luigi Lucantoni


Il mondo poteva essere una stElla... La politica l'ha trasformato in una stAlla, da cui fuggono pure gli animali...

   3 commenti     di: Auro Lezzi


La depressione è la prima causa dei suicidi, ma credo che molti depressi si suicidino anche per dimostrare agli altri che facevano sul serio quando parlavano del loro male e non erano creduti. Essere depressi, ma ancora vivi, costituisce sempre un appiglio per chiunque tenda a minimizzare il dolore dichiarato dalla persona malata.

   7 commenti     di: Luigi Lucantoni


Il cazzotto è l'apostrofo nero tra le parole t'odio.

   12 commenti     di: Auro Lezzi



Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Dolore.