accedi   |   crea nuovo account

Il lavoro due

Il lavoro ha il canto fiero della dignità dell'uomo e il suono celestiale del suo desiderio di fare crescere, attraverso esso, la società di cui fa parte.

 

3
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 02/05/2012 18:41
    Il lavoro nobilita l'uomo quando ne esalta realmente la dignità. Purtroppo, oggi, il lavoro è diventato sinonimo di schiavismo, di sfruttamento, di qualcosa da barattare proprio in cambio della propria dignità di uomo.
    Di questo dobbiamo essere grati a certe persone, che ben conosciamo e che ben sappiamo cosa hanno fatto negli anni, riducendoci in questo stato di disumanità.
    Un saluto Cristiano!
  • Gianni Spadavecchia il 01/05/2012 15:58
    Ottima frase, molto saggia, ma non sempre vera purtroppo.

2 commenti:

  • cristiano comelli il 02/05/2012 18:48
    Ma in parte sta proprio in noi, caro Salvatore che nel frattempo ringrazio per il sempre acuto e partecipe intervento, esaltare la dignità di questo lavoro. Il dramma è che non lo stanno facendo neppure quelle rappresentanze sindacali che della tutela del lavoro dovrebbero fare l'essenza del loro vivere e agire. Guarda gli atteggiamenti scomposti e disuniti degli esponenti della triplice, schiavi in alcuni casi di certo veteromarxismo da un lato e di eccessivo consociativismo dall'altro. Un fatto è certo: qui troppa gente, tra chi ci dovrebbe rappresentare, sta dimenticandosi che il lavoro è l'elemento centrale dello sviluppo della persona umana peraltro costituzionalmente sancito. Ed è questo che più mi ferisce. Se il lavoro diventa un lusso, lo diventa anche lo sviluppo della persona. E dire che tutto questo è un dramma mi pare ancora dire nulla. Ciao e grazie di nuovo.
  • Donato Delfin8 il 01/05/2012 20:02
    due suona come vendetta
    speriam bene per ora crescono le parole.. belle sì ma niente lavoro manco a pagarlo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0