accedi   |   crea nuovo account

Quello che ce l'aveva sempre duro

Lei conobbe lui, che ce l'aveva duro. Poi, aperta la cerniera, era menta di quella bianca e verde... comprata per mostrar una virilità fasulla, a pochi centesimi di euro, con la compassione del mercante di dolciumi al luna park. E fu li che lei esclamò: "E così tu saresti quello che ce l'aveva sempre duro? Vai, vai, vai, vai.. riprenditi il tuo bolide che per me puoi andare a sbatter contro un muro"

 

4
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • STEFANO ROSSI il 01/06/2012 16:13
    igihihhihihihihihihihhihihihi forte!!!!!! questa è la mia recensione. ihihihihihihi
  • Bruno Gasparri il 25/05/2012 18:30
    È come scrivere "risata" invece che " ha, ha, ha, ha, ha, ha..."

4 commenti:

  • Donato Delfin8 il 27/05/2012 00:47
    sul sesso o sulla politica?

  • Anonimo il 25/05/2012 22:00
    Qui ci starebbe anche un po' di satira... O sbaglio? Un "lui" PESCATO casualmente?
  • Anonimo il 25/05/2012 20:25
    ma va via... va via... panariello... come lui...
    tornando alla poesia era il mnimche le potesse augurare... bacio raf
  • Elisabetta Fabrini il 25/05/2012 18:34
    A casa mia si diceva "duro di menta!
    Unico e esilarante, bravo Raf!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0