username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

I parassiti

I poveri sono il pane dei ricchi; i bisognosi l'humus per ogni parassita; la burocrazia uno strumento di potere; la carità un lavacro per la nostra cattiva coscienza.

 

3
8 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • rosaria esposito il 27/05/2012 18:05
    non la "carità", piuttosto l'elemosina è il lavacro del fariseo

8 commenti:

  • rosaria esposito il 27/05/2012 19:35
    è quello che volevo dire, ma non ho detto, dando per scontato che fosse tutto sottinteso...(e anche a causa del mio otium scribendi) comunque sto sempre sotto la forte impressione che una gran parte dell'umanità ama lavarsi l'anima coi bollettini postali... perché avere "carità" verso il prossimo è faticoso..
  • Anonimo il 27/05/2012 19:17
    Gentile Rosaria, parlavo di gioco perchè l'elemosina è l'aspetto concreto della carità, se vuoi, materiale.
    Peraltro elemosina significa ho compassione, quindi dono.
    Il termine deriva dal greco eleèo (=ho compassione), da cui attraverso l'aggettivo eléemon (=compassionevole) passò al basso latino (cristiano) eleemosyna e da lì alle lingue romanze (francese aumône, spagnolo limosna, catalano almoina) e non (inglese alms, tedesco Almosen).

    Il Papa scrive: L'elemosina è una delle forme attraverso cui esprimere prossimità verso i fratelli e le sorelle nel bisogno. Si possono correre alcuni rischi nel praticarla, anche la parola di Gesù ci mette in guardia. Oggi più di ieri, per chi non ha grossi problemi economici, un'elemosina deresponsabilizzante può essere fin troppo facile.

    E nel dizionario si legge: Carità: disponibilità a comprendere e aiutare ogni persona.

    Elemosina: secondo il precetto cristiano della carità, soccorso materiale che si dà al prossimo bisognoso.

    Sempre il Papa:
    Bisogna tornare al significato originale del termine: elemosina viene dal verbo eleèo (= avere pietà. Dio Padre ha pietà di noi e ci dona quanto ha di più prezioso, il Figlio Gesù Cristo che viene a dare per noi la sua vita. Il vero dono, ispirato a quello di Gesù, è "dare del proprio", rimetterci di persona, condividere i propri beni, prendersi impegni continuativi. Un'offerta in denaro può essere l'inizio di un coinvolgimento verso i poveri che diventa carità vera.

    la compassione è qualcosa di diverso.

    Nel Buddhismo, la compassione è il vissuto del desiderio del bene nei confronti di ogni essere senziente.

    Compassione significa "patire assieme". "Mettersi nei panni degli altri" è l'espressione popolare che più si avvicina al significato dell'espressione: "ebbe compassione per loro". (Oreste Benzi)
    La compassione cristiana non ha niente a che vedere col pietismo, con l'assistenzialismo. Piuttosto, è sinonimo di solidarietà e di condivisione, ed è animata dalla speranza. (Papa Benedetto XVI)
  • rosaria esposito il 27/05/2012 18:44
    non gioco, Ettore, la carità che è compassione (in senso lato) è spesso confusa con l'elemosina...
  • Ettore Vita il 27/05/2012 18:32
    Rosaria, non giochiamo con le parole. Mio figlio, ancora bambino, ironizzava in un tema sugli aiuti "umanitari" organizzati per alleviare le sofferenze provocate dalla guerra sull'adriatico.
  • Ettore Vita il 27/05/2012 12:03
    Bravo salvatore, per i parassiti non vi sono antidoti.
    Grazie della vostra condivisione.
  • Anonimo il 27/05/2012 11:44
    un lavacro per la... bellissimo e vero complimenti ettore
  • Nicola Lo Conte il 27/05/2012 11:21
    Riflessioni amare... ma purtroppo reali!
  • Anonimo il 27/05/2012 09:07
    E questi parassiti sono resistenti a qualsiasi antiparassitario... persino alla Verità!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0