accedi   |   crea nuovo account

Albero della vita

Ogni vita ha la fierezza ineffabile di uno splendido albero. Il passato sono le radici da cui trarre sempre linfa, il presente sono i rami e le foglie desiderosi di crescere sempre di più, il futuro il suo stringere tra rami e foglie il sole a cui tendere perchè riescano a crescere rigogliosi e sempiterni. Un albero che, se sa ergersi consapevole della propria nobiltà nel silenzio carezzevole della natura senza pretendere di violarlo o comandarlo, saprà garantirsi l'eternità.

 

4
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 12/06/2012 09:47
    L'Albero della vita ha frutti di Sole... radicati nelle Ra-dici nell'inconscio..

    Ottima riflessione... Cristiano... eternità d'Amore...
  • Gianni Spadavecchia il 09/06/2012 17:39
    L'acqua che lo nutre è il nostro sogno da coltivare.. Bravissimo!
  • cristiano comelli il 09/06/2012 16:17
    Grazie anche a te, carissimo Salvatore, sempre sensibile e dotato di buona capacità argomentativa. Tu hai parlato di tronco, Karen in precedenza ci ha messo la sua riflessione e la famiglia della similitudine tra albero e uomo si allarga. Ne sono ultralieto. Non perchè io abbia avviato qui questa similitudine (peraltro già battuta in letteratura e in modo assai più elevato del mio), chiunque altro avrebbe potuto introdurre tale similitudine; è che mi rende contento la condivisione di riflessioni che poi si allargano fino a formare un grande, spaziosissimo mare di affetto reciproco, anche se non sappiamo e probabilmente mai sapremo che facce abbiamo ( Karen ci ha rivelato il suo volto in diverse piccole foto e ho già avuto modo di dirle che è molto graziosa).
    Venendo nel merito della tua interessante riflessione, è vero che il nostro tronco, di questi tempi, è sottoposto a una miriade di intemperie di condizionamenti ideologici, ma abbiamo, per quanto possibile, il dovere di difenderlo e, se possibile, di irrobustirlo. Nell'augurarti una piacevolissima settimana a partire dal concludersi della settimana presente, torno per commentare qualche componimento che gli autori hanno sempre la gentilezza e la leggiadria di donare a questo sito. E riapro il libro della mia malferma esistenza per cercare di farci entrare la freschezza di pagine nuove di confronto arricchente. Un abbraccio.
  • Anonimo il 09/06/2012 15:56
    Caro Cristiano io paragono la nostra vita ad un tronco che esprime tutta l'esperienza del passato e racchiude le basi per il futuro espresso nei rami e nelle foglie.
    Però, nella nostra società, questo tronco lo vedo avulso dalle radici e privo di prospettive per il futuro. Lo vedo un albero spoglio che, anziché tendere ad innalzare verso il sole i propri rami e le proprie foglie, rimane sterile tendendo solo ad allargare il proprio tronco e divenendo sempre più tozzo e sterile.
    Complimenti Cristiano!
  • cristiano comelli il 09/06/2012 13:35
    Lo vedi, Karen carissima, quanti motivi ci sono per ringraziare un albero e quante similitudini ci sono tra uomo e albero? Io ne ho individuate alcune, tu altre. È il bellissimo di questo sito.
    Graziedi cuore e ottima giornata.
  • karen tognini il 09/06/2012 07:47
    Bel pensiero Cristiano... un albero ha radici profonde.. e le sue foglie possono pure volare... per me rappresenta l'anima dell'uomo... forte... davanti alle bufere... dolce come una mamma a Primavera... debole in Autunno... quando perde le sue foglie...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0