PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Posia

colui che scrive poesie permette agli altri di leggere la sua anima

 

5
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • andrea il 05/07/2012 20:11
    il guaio caro amico che a mio parere sono più gli scrittori che i lettori, comunque la tua è pura e semplice verità.

7 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 30/09/2012 10:42
    Vero, seppure una sfaccettatura, ma è pur sempre una parte intima di se.
  • Don Pompeo Mongiello il 26/07/2012 13:03
    Non condivido la recensione di un certo Andrea, che se ne possono contare a milioni, perché di veri poeti e scrittori ce ne sono pochi, ma molto pochi. Come in questo, c'è per es. un errore... anima e non l'anima. Scrivere possiamo, ma non per questo siamo scrittori o poeti.
  • mauri huis il 10/07/2012 15:45
    concordo. Un salutone
  • mariateresa morry il 09/07/2012 11:39
    Chi scrive poesia cerca di comunicare una emozione, un suo sentire, e in questo di certo mette a nudo l'anima. Però sono d'accordo con Lory, ciò vale per il poeta sincero, colui cioè che nn gioca con le parole per esibizione, ma che fa delle parole il proprio scalpello per sbozzare la propria realtà interiore.
  • sergio il 05/07/2012 07:34
    un'annotazione:il titolo dll'aforisma è volutamente oscuro.
  • loretta margherita citarei il 04/07/2012 20:14
    vero, ma vale per i poeti sinceri
  • Anonimo il 04/07/2012 17:34
    Difficilmente si riesce a barare anche quando si è presi da fantasia, almeno per me è così.