PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Parole e silenzi

Le parole sono pietre... e pesano, scalfiscono, feriscono... ci lasciano dentro solchi difficili da rimarginare.. niente puoi fare dopo che hai "detto", dopo che hai capito, dopo che si svela il mistero dell'anima più profondo, quello che è solo tuo e che non vuoi nè puoi condividere con nessuno. Non si torna indietro dopo una parola, niente è come prima... il silenzio ci difende dal dolore ma non esiste silenzio per chi ascolta col cuore

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Nicola Lo Conte il 02/08/2012 19:01
    Interessante la reazione che hai provocato in chi ti legge! Ti rispondo con un mio aforisma: "Le parole sono sempre e comunque una forma di energia che, una volta emessa agisce per proprio conto... ma chi è così saggio da rendersene conto?"
  • Mauro Bompadre il 02/08/2012 12:09
    Un groviglio di emozioni intense e vere che appartengono un po' a tutti noi, "le parole sono pietre", chi non ha da ricordare una ferita provocata da una semplice parola? Complimenti Elisabetta!
  • Rocco Michele LETTINI il 02/08/2012 10:39
    Sa' che dicono nella mia Genzano... Una pietra è buona finchè resta ne la mano...
    Penso che gli avi non si sbagliavano...
    OK ELISABETTA... SERENA GIORNATA
  • Antonio Garganese il 02/08/2012 09:09
    Riflessione condivisibile, bisognerebbe sempre valutare i propri interventi in relazione alle conseguenze cui possono portare.

10 commenti:

  • Anonimo il 18/08/2012 12:07
    Condivido appieno. Nel dolore... solo il silenzio..., il cuore parla in silenzio, La profondità del sentimento è irrangiungibile. Ciao, Elisabetta, a presto Matteo.
  • Anonimo il 03/08/2012 10:20
    le parole feriscono e lasciano cicatrici che non rimarginano mai... molto bella Ely... un caro saluto...
    ps... continuo a commentare le tue belle opere...
  • Gianni Spadavecchia il 02/08/2012 13:46
    Per chi ascolta e ricorda.. Brava Eli, piaciuta tanto!
  • Anonimo il 02/08/2012 13:16
    Quanti bei commenti hai suscitato con le tue parole! Che pietre non erano, ma riflessioni profonde la cui assolutezza è stata alla fine riequilibrata, com'era giusto, da quell'osservazione che, se il silenzio può essere talora prudenza, silenzio però mai esiste per chi anche quello sa cogliere, e quindi ascoltare, grazie all'amore.
  • antonio pascarella il 02/08/2012 11:52
    le parole pesano perchè arrivano al cuore,
  • Vincenzo Capitanucci il 02/08/2012 10:40
    niente è come prima... e non c'è rima che tenga...

    solchi difficili da rimarginare... ma possono dare profondità ad un rapporto... stanco di stagnare nel buio di un porto..
  • Anonimo il 02/08/2012 10:13
    Vero... ma spesso certe "parole macigni" sono dettate solo da un impeto momentaneo che magari poi svanisce nella sua bruttura... i silenzi invece per me sono gocce di veleno più deleteri di uno "sfogo". Certo è che poi ogni cosa, parole e silenzi, devono essere valutati dal proprio sentire e in determinati contesti.
  • roberto caterina il 02/08/2012 09:33
    Dipende.. non sempre è così e si può spesso tornare indietro perché le parole hanno il valore che noi attribuiamo loro..
  • Ellebi il 02/08/2012 09:30
    Credo che sia molto vero, per questo la prudenza è una virtù. Complimenti e saluti.
  • karen tognini il 02/08/2012 09:27
    No.. non esiste il silenzio se vuoi bene davvero... tutto si perdona se dietro c'è la volonta' di volerlo fare...

    bella riflessione che condivido...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0