accedi   |   crea nuovo account

Fornicare

Dove finisce il fare sesso e inizia il fornicare? È possibile che tutti i rapporti extramatrimoniali siano fornicazione? O con l'avvento dei tempi moderni il confine si sia spostato? Ormai il peccato è un gelato che va gustato lentamente così da poter intravedere le fiamme dell'inferno.

 

6
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 19/02/2016 18:27
    Dio ci guarda e ci giudica, e se ci lascia fare, significa che è lecito, se la consorte è chiaramente d'accordo.
  • Anonimo il 24/08/2012 13:18
    L'innamoramento cerca il nuovo e l'imprevisto. L'amore, invece, cerca condivisione, conoscenza profonda e sicurezza affettiva. Quanto la promiscuità, essa non ha razza né colore né stato sociale e a pensarci bene né, tantomeno, sesso. Non importa se si è etero, omo o bisex: ognuno ha il suo proprio modo di esplorare e vivere la sua sessualità. Rischi e conseguenze sono un'altra storia. La differenza fra fare sesso e fare l'amore è che, quando si fa l'amore, anche le anime si scopano a vicenda.

4 commenti:

  • Anonimo il 24/08/2012 15:46
    Sapessi che problemi ho avuto a piccola, quando andavo al catechismo e mi ritrovavo questo termine... ho provato a chiedere spiegazioni ma nessuno sapeva o evitava. Per anni ho pensato che ci fossero di mezzo "le formiche"!! E alla fine... chissà che mi credevo... Comunque: sesso e amore sarebbe il top, quando non si può che almeno il solo sesso sia fra persone adulte CONSENZIENTI e non ci vedrei nulla di male, nel senso che ognuno risponde del proprio sentire anche con il solo corpo.
  • loretta margherita citarei il 24/08/2012 15:24
    è che si sono persi tanti di quei valori, che, mi pare, la gente agisca senza più pensare, senza farsi sane domande, apprezzatissimo pensiero
  • Donato Delfin8 il 24/08/2012 15:22
    o cacchiolo non è farsi un forno?
  • Janco B. il 24/08/2012 14:05
    In realtà fornicare è un verbo fatalmente obsoleto.
    Una mano a capire le tendenze etiche ce la danno le persone benestanti o ricche, mediamente parecchio inadatte alla speculazione filosofica, ma i cui comportamenti sono indicativi dei tempi, poiché spesso non costretti da finte incombenze etiche o economiche:
    C'è poco da fare, tocca prendere atto dello scadimento definitivo dell'estro (solitamente qualche anno), separarsi e intraprendere altre vie. Si può non farlo, certo, ma allora fiorisce il noto bivio di prospettive ipocrite, appunto la fornicazione più o meno selvaggia, oppure una fedeltà spesso frustrante e conseguente progressivo avvelenamento dell'ambiente familiare, fino ad arrivare alla vera e propria indecenza, in special modo in età senile.
    E allora, chi è che deve bruciare? Il traditore o il fedele sistematico inquinatore dell'animo altrui?
    È chiaro, il traditore, poiché sulla bugia e la finzione si basa ogni agglomerato sociale.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0