accedi   |   crea nuovo account

La morale

Eppure se potessi, cancellerei LA MORALE. Farei delle chiacchere un pugno e aprendolo libererei l'aria di quel sudiciume che la gente con il suo bempensare ne crede diritto, fatta di perbenismo e ipocrisia. Invece darei spazio alla libertà dell'uomo, lo vedrei come un grande esploratore della mente, lo lascerei varcare i confini dell'esistenza, incitandolo a violare ogni regola.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • rosanna gazzaniga il 25/09/2012 09:28
    Di questa profonda riflessione condivido sola la parte in cui viene posto in evidenza il falso moralismo, l'ipocrisia usata da chi predica bene e razzola male. Non sono d'accordo sulla totale libertà dell'uomo che non si limita nulla, che varca i limiti di ogni regola: lo vediamo tutti i giorni cosa succede, e sinceramente la nausea che provo è infinita.
    Parlo di ruberie, ingiustizie, omicidi, ecc. ecc. E'appunto per l'assenza di regole e limiti che avvengono quotidianamente!
    Una grande riflessione, spunto di molti punti di vista! Bravissima!
  • Anonimo il 23/09/2012 14:44
    SEI FANTASTICA!!! Te l'ho mai detto?
  • Rocco Michele LETTINI il 23/09/2012 09:43
    Dalla tua riflessione... un estratto di psicologia del viver quotidiano... LA MIA LODE AUGUSTA

11 commenti:

  • augusta il 06/10/2012 11:20
    non so che dirti... 1 beso...
  • mario durante il 06/10/2012 10:21
    Eppur nel male che ne parli imporresti la regola dell'eliminarla.
    Anche questa è una "morale", la morale dell'antimorale.
  • augusta il 25/09/2012 11:15
    grazie rosanna...è sempre un piacere... 1 beso...
  • laura il 25/09/2012 09:59
    io condivido molto il tuo pensiero! viviamo in una società di falso perbenismo e di una grande ipocrisia! dovremmo essere più sinceri con noi con gli altri. Togliere alcuni paletti che ci pribiscono di vivere con la massima lealtà e spontanetà! Non credo bisogna togliere tutte le regole. Toglierle significherebbe che ognuno non sapendosi autogestire, arriverebbe a commettere cose gravi ( già succedono con le regole) sarebbe un mondo di violenza e cattiveria! purtroppo l'uomo ha bisogno di essere tenuto a freno! Complimenti un grosso saluto
  • augusta il 24/09/2012 11:12
    grazie rea... a fri... si credo che ormai tutto il sito sia a conoscenza... ma ti giuro... i complimenti mi fanno sempre piacere e non mi stanco mai... anzi godo... 100000000000000000000000000000000besos
  • rea pasquale il 23/09/2012 19:40
    Brava, chi si sottomette a una morale non sarà mai felice e libero.
    saluti
  • augusta il 23/09/2012 11:38
    permettetemi un plauso alla mia incantevole luana... da lei sto imparando tantissimo... e mi piace leggere i suoi commenti... sono di una cultura pazzesca... grazie... naturalmente ormai.. al mio rocco... con piacere a ellebi... a vincenzo che come carla sono onorata.. del loro passaggio... 100000000000000000000000000 beso a voi...
  • Ellebi il 23/09/2012 10:26
    È esattamente come dice Luana, l'uomo è un soggetto morale, noi non abbiamo bisogno del moralismo e soprattutto dei moralisti, quest'ultimi poi sono indecenti.
    Complimenti e saluti.
  • Luana D'Onghia il 23/09/2012 09:42
    Sai, Augusta, io sono anche una grande appassionata di semantica e, come tale, do molto significato alle parole. L'italiano é, secondo me, la lingua più bella che esista al mondo, insieme al tedesco. Perdonami, se rendo pesante e noioso il tuo spazio, ma é necessario, per darti ragione. "Moralità" viene dal termine latino "mos, moris" e quest'ultimo ha diversi significati: modo, tradizione, abitudine, legge. Gli appartengono, però, altri due significati interessanti: costume e malcostume. Che cos'é il costume? Se vogliamo, é una maschera, é una corruzione, é un celare qualcosa, è un mantello. In realtà, l'uomo è un soggetto morale, poiché ha sempre delle responsabilità nei confronti di chi lo circonda, ma il moralista è quella persona che ha un costume, che giudica gli altri, senza giudicare prima se stesso, e il suo costume é malcostume. BRAVISSIMA!
  • vincent corbo il 23/09/2012 09:10
    Violare ogni regola tranne il "neminem ledere".
  • Anonimo il 23/09/2012 08:43
    la nostra coscienza ci dice ciò che è bene e ciò che è male... purtroppo i falsi moralisti esistono... per loro credo sia come un mestiere...!!!!
    bella quasta tua profonda riflessione...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0