PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Messaggi nascosti, eppure così chiari

Ci hanno insegnato a guardare oltre le apparenze, a rigirare la medaglia, per vederci più chiaro : niente di più vero. Ad esempio, prova a capovolgere la croce cristiana - cosa dici, vedi anche tu una spada?

 

3
6 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Paolo Villani il 05/05/2015 08:12
    La spada certo è contro Cristo ed i cristiani, non avevo mai sentito una interpretazione così originale della croce capovolta ed insieme così evidente, una delle cose che fan pensare: "Come ho fatto a non pensarci prima?". Ciao e complimenti.
  • STEFANO ROSSI il 28/09/2012 10:28
    Ah!... la parola giusta è C****... Ottima riflessione e ottimo occhio...
  • Rocco Michele LETTINI il 25/09/2012 17:54
    S_U_B_L_I_M_E

    Null'altro... IL MIO IMMANCABILE ELOGIO JIM

6 commenti:

  • Anonimo il 21/10/2012 08:11
    Più che capovolgere la Croce, occorre capovolgere, se esiste -ed è purtroppo molto diffusa- la dipendenza della coscienza dagli altri, specie da chi, per motivi vari, ha potere su di noi, e trasformarla nella libertà di costruire le nostre convinzioni.
  • Andrea il 28/09/2012 17:32
    grazie mille stefano!!!
  • Andrea il 26/09/2012 16:22
    grazie Michele... ho risolto un dubbio... e grazie anche a luigi!!!
  • Luigi Lucantoni il 26/09/2012 01:10
    se il cosiddetto avvento si fosse verificato in un'altra epoca avremmo catenine con cappi, asce o sedie elettriche
  • Rocco Michele LETTINI il 25/09/2012 21:39
    Nel mio paese mi chiamano tutti Michele... Rocco me l'ha dato mamma per devozione al Santo...
    Michele si chiamava il mio nonno paterno...
  • Andrea il 25/09/2012 20:04
    grazie mille come sempre rocco!!! anche se in alcuni commenti ti chiamano michele... non so, dimmi tu come preferisci essere chiamato