accedi   |   crea nuovo account

Suicidio

Il suicidio del depresso è figlio de l'indifferenza de l'uomo al non credere a le sue amarezze.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

6 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vito il 13/10/2012 00:18
    Parole dure e piene di verità purtroppo ogni suicidio avviene anche per queste ragioni
  • Don Pompeo Mongiello il 03/10/2012 07:03
    Condivido appieno e mi associo a Rosaria Esposito.
  • rosaria esposito il 02/10/2012 15:52
    puoi alleggerire le tue amarezze, addolcendo quelle di un altro... nessuno ne è immune!
  • stelsamo il 02/10/2012 12:16
    Purtroppo è così: dietro molti suicidi c'è sempre molta indifferenza, da parte di chi non ha visto, o non ha voluto vedere l'enorme sofferenza di coloro che poi han deciso di farla finita con la vita! Penso che con un po' più di attenzione, molti suicidi si potrebbero evitare!
  • franco buniotto il 02/10/2012 09:34
    Leggo in silenzio e non aggiungo una parola. ***** Franco
  • loretta margherita citarei il 02/10/2012 08:12
    molti suicidi lanciano segnali ben precisi inascoltati da chi gli vive accanto, ottimo pensiero

18 commenti:

  • Andrea il 07/12/2012 18:10
    a volte siamo veramente insensibili, e non ci rendiamo conto del male che inconsciamente( o peggio se consapevolmente) agli altri... a volte però esiti estremi come il suicidio sono dovuti più che all'indifferenza alla malignità e all'accanimento degli altri... non posso non pensare ad un episodio recente di emarginazione che non voglio specificare... come sempre acuto nelle riflessioni michele, complimenti
  • Anonimo il 04/10/2012 18:41
    ... In ogni caso:bravo! Ciao
  • Anonimo il 04/10/2012 18:18
    le persone depresse lo sono di meno quando vengono veramente ascoltate e capite da un orecchio amico. Basta poco. Una forte depressione è una forte mancanza di comunicazione. Penso.
  • Dolce Sorriso il 03/10/2012 20:44
    una frase che tocca il cuore, non ha bisogno di commento parla da sè... bravo!!!
  • Don Pompeo Mongiello il 03/10/2012 07:13
    Triste deduzione dei malanni dell'oggi moderno.
  • Anonimo il 03/10/2012 06:56
    Spesso è davvero come tu dici, purtroppo.
  • Gianni Spadavecchia il 03/10/2012 06:49
    Il suicidio è figlio dell'indifferenza, dell'attimo di pazzia che ci porta fuori controllo.
  • Luigi Lucantoni il 03/10/2012 02:44
    chi non conosce la depressione è profondamente terrorizzato dalla morte, pertanto non può capire e reagisce risentito difronte a chi vede nella morte una via d'uscita da questo male oscuro
  • stella luce il 02/10/2012 18:11
    ... per non parlare del dolore che lascia dentro alle persone che restano... io ancora oggi mi chiedo se forse potevo fare qualcosa di più... non so...
  • stella luce il 02/10/2012 18:09
    questa tua riflessione mi tocca profondamente... purtroppo è così... molti anni fa un mio caro amico si è tolto la vita... e vedi credo che se non fosse stato lasciato solo con i suoi problemi e se forse avessimo capito il suo grido di dolore nei suoi schivi atteggiamenti, nel suo essere cupo forse... non lo so purtroppo l'egoismo delle persone ci fa dimenticare la sofferenza di chi alle volte ci vive accanto... ciao Rocco...
  • viola il 02/10/2012 15:38
    Spesso ognuno è preso da se stesso e non si rende conto che c'è chi ogni giorno è solo nella propria sofferenza... possiamo essere vicini anche solo con una frase o con un abbraccio e cambiare in meglio la giornata di chi è a terra e ha bisogno di tanto Amore per potersi rialzare.
    Un abbraccio forte Michele
  • augusta il 02/10/2012 13:13
    non sono molto d'accordo... l'indifferenza c'è in ognuno di noi non per questo ci suicidiamo... ma la depressione è una vera malattia... t'accorgi sempre troppo tardi...
  • Anonimo il 02/10/2012 13:08
    Forse, più importante ancora dell'indifferenza, è lo scambiare la depressione-malattia con un "brutto carattere" di chi ne soffre ed ha assoluto bisogno di aiuti VALIDI.
  • Anonimo il 02/10/2012 12:35
    ben detto amico mio... non siamo attenti a chi a volte ci parla tra le... righe... l'indifferenza è una brutta bestia... bravo Rocco... i miei complimenti
  • stelsamo il 02/10/2012 12:16
    Pensiero condiviso! Bravo!
  • Vincenzo Capitanucci il 02/10/2012 10:25
    A volte... le nostre amarezze sono così grandi da non poterle accettare...

    Ottimo Michele...
  • Anonimo il 02/10/2012 09:05
    Una frase molto profonda... sinceramente non ho mai considerato il suicidio da questo punto di vista. Per me senza dubbio è mancanza di fiducia in se stessi e spesso è associato ad una patologia derivata da una grande solitudine che si vive o si crede di vivere.
  • Andrea il 02/10/2012 08:05
    verissimo michele... come sempre hai colto il punto!!! a volte non è indifferenza, è anche inconsapevolezza e mancanza di sensibilità!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0