accedi   |   crea nuovo account

Dolorosi incoraggiamenti

Il coraggio delle persone socievoli è figlio dell'empatia, mentre il coraggio delle persone solitarie è figlio della sofferenza.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • silvia leuzzi il 01/11/2012 18:09
    Caro Luigi è vero quel che dici ma ti assicuro che è vero anche il contrario. Per quanto mi riguarda nella mia vita ho avuto tutta una serie di brutte faccende, ultima delle quali un figlio disabile psichico grave, eppure... con il mio sarcastico, a volte anche duro sorriso sprigiono un'empatia con gli altri, di cui ho beneficiato e beneficio tuttora. Certo poi alla fine il problema è il tuo e l'empatia non te lo risolve però aiuta.. È un dono il sorriso me ne rendo conto solo ora a cinquant'anni sigh!!!! Ciao

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 19/10/2012 04:24
    è l'empatia che rende socievoli, piaciuto
  • Luigi Lucantoni il 18/10/2012 23:04
    l'empatia per coloro che soffrono è molto più rara, accade molto più di frequente che chi soffre diventi ostile nei confronti degli altri, facendoli cos' soffrire ma mantenendo sempre la propria particolare sofferenza
  • Anonimo il 18/10/2012 22:36
    E la sofferenza non produce a sua volta empatia? Non credo che socievolezza ed empatia stiano sullo stesso piano: la socievolezza non implica comprensione.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0