username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Dietro lo humor

Le persone spiritose si dividono fondamentalmente in due categorie: gli spritosi allegri e gli spiritosi tristi. Gli spiritosi allegri sono nati simpatici e non hanno alcun bisogno di sentirselo dire da chicchesia, poiché sanno perfettamente fruire del calore umano altrui; quelli tristi hanno dovuto affinare il loro umorismo un po' per sfogare la loro amarezza, un po' per sperare che qualcuno li tiri su di tanto in tanto definendoli simpatici. Quando questo si verifica, dopo una fugace soddisfazione, capiscono di non aver ugualmente ottenuto il calore umano di cui avrebbero bisogno, poiché sono stati erroneamente associati all'altra categoria e quindi coloro che li hanno fraintesi hanno dimostrato inconsapevolmente di non poter entrare in intimità con i loro sentimenti. Se pensate di avere a che fare con uno spiritoso triste sappiate che può essere una persona disparatamente sola, che necessiterebbe di molto più di un debole "ti trovo simpatico".

 

3
7 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • massimo vaj il 11/06/2014 08:50
    Analisi arzigogolata e priva di valore che sintetizza un risultato insignificante. Ognuno ha il proprio humor ed è ridicolo tentare di generalizzare le sue ragioni d'essere. Tu, per citare qualcuno a casaccio, hai uno humor che evoca le ceneri di una cremazione, fatta all'aperto e in una giornata di pioggia, eppure nessuno potrebbe accusarti di non essere un simpaticone, a parte il sottoscritto che ride di te...
  • Auro Lezzi il 30/10/2012 07:45
    Mi hai fatto pensare a "I Pagliacci"...
  • vincent corbo il 30/10/2012 05:59
    Due aforismi-riflessioni collegate che parlano di solitudine. A me gli spiritosi allegri non stanno molto simpatici, tranne poche eccezioni. Col tempo ho imparato che agli altri non frega niente se sei uno o l'altro, perchè si fermano in superficie, tranne rare eccezioni.
  • Rocco Michele LETTINI il 30/10/2012 05:22
    MI PORTI A MANIFESTARE CHE NELLA VITA C'È CHI RIDE DIETRO UN APPARENTE PIANTO E CHI PIANGE DIETRO UN APPARENTE RISO...
    IL MIO ELOGIO PER QUESTO TUO FANTSTICO AFORISMA... SERENO GIORNO LUIGI

7 commenti:

  • Luigi Lucantoni il 11/06/2014 20:14
    se per precisione intendi dilatare una frase con bizantinismi eleganti allora solo un sempliciotto se la berrebbe
  • massimo vaj il 11/06/2014 18:52
    Una critica di ripicca non ha necessità di essere motivata con precisione come, invece, è stata la mia.
  • Luigi Lucantoni il 11/06/2014 16:12
    le critiche fatte per ripicca sono le fiacche povero il mio massimo
  • Donato Delfin8 il 03/11/2012 23:34
    ops ah bè riflessioni
  • Donato Delfin8 il 03/11/2012 23:33
    cerchiamo di usare la giusta tipologia per le opere :
    racconti brevi - riflessini
    grasssie
  • silvia leuzzi il 01/11/2012 18:04
    Lo humor caro Luigi è quasi sempre un paravento della rabbia. Gli spiritosi quelli che tu definisci allegri, sono i cretini, quelli che dopo cinque minuti non ti fanno neppure ridere. Io conosco il sorriso paravento e lo uso anche per me, perchè a volte non voglio rimanere sola di fronte alle mie inesorabili frustrazioni. Quanto è dolorosa e frustrante la costatazione dell'indifferenza umana. Ciao Luigi, coraggio
  • Anonimo il 30/10/2012 08:36
    C'è anche chi usa l'humor per punzecchiare.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0