username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Fede

Tutti abbiamo bisogno di credere in qualcosa... Io credo che bisogna essere troppo creduloni per avere fede in dio.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

21 commenti:

  • Moni Flà il 28/11/2012 00:13
    Grazie mille Augusta . Io rispetto le idee di tutti, ma rispetto in primis le mie. Chi pretende il rispetto verso le proprie idee deve rispettare anche quelle degli altri. Io non ho mai commentato nessuna poesia a tema religioso. Fatevi un giro e constatate da soli.
  • augusta il 27/11/2012 11:02
    ho letto tutti i.. commenti e perdonatemi sono con MONI... quella del 24. 11. 12. h. 16. 06... la fine a dir poco è notevole... meraviglioa e ho riso... molto ironica... cmq è giusto... rispettare tutte le idee... 1 beso...
  • Moni Flà il 27/11/2012 03:31
    Io sono meno nichilista, Luigi . Non credo in dio, ma credo in altre cose per me ben più importanti di un essere immaginario... Credo nei miei amici, credo nell'arte in tutte le sue forme, credo nel fardello delle esperienze che mi hanno fatta crescere pur avendo un peso notevole, credo che l'universo sia qualcosa di meraviglioso e che ognuno di noi è un piccolo universo altrettanto meraviglioso... Non mi serve dio per essere incantata dalla vita. Mi bastano i miei occhi: ciò che vedo è stupendo di suo!
  • Luigi Lucantoni il 27/11/2012 02:25
    io non credo in nulla, le nostre necessità principali sono dettate dal nostro istinto
    chi crede in qualcosa s'illude che tutti ragionino nel suo stesso modo
  • augusta il 25/11/2012 15:28
    non è vero che dobbiamo credere in qualcosa è che abbiamo paura della morte e allora ecco... che c'inventiamo... appunto... qualcosa... 1 beso
  • Moni Flà il 25/11/2012 15:03
    "Io credo" sta ad esprimere un mio parere. Non ho detto che è così, ma che è un mio pensiero (libertà di pensiero... ne hai sentito parlare?). Io non penetro i misteri della fede, anche perchè per me non esiste alcun mistero. Gli atei che diventano credenti lo fanno perchè non riescono più a vivere da soli ed hanno bisogno di aggrapparsi a qualcosa che dia loro speranza. Questo non dimostra affatto che dio esista, ma solo che la gente cambia in base a come soffia il vento. Io sono atea da quando avevo 8 anni, e dopo 26 anni non ho ancora cambiato idea, nonostante i tentativi spesso estremi da parte della mia famiglia di impormi la loro religione.
  • Anonimo il 24/11/2012 23:59
    In effetti sono proprio i creduloni e gli sciocchi ad essere chiamati a penetrare i misteri della fede. Ognuno si tenga il suo, nel rispetto di tutti gli altri.
    Anch'io ho conosciuto atei che sono diventati credenti. Notte
  • Anonimo il 24/11/2012 23:43
    Amica mia, quello che manca in te è proprio il rispetto per coloro che la pensano in modo diverso da te. Lo dimostra la frase che hai scritto: "Io credo che bisogna essere troppo creduloni per avere fede in dio".
    A questo punto, tutte le chiacchiere stanno a zero o se preferisci, tutto il resto è noia. Ed io mi sono già annoiato abbastanza e qua la finisco. La cosa non merita altra attenzione.
  • Moni Flà il 24/11/2012 23:29
    Salvatore, non ti ho dato del satanista, ma posto una domanda... Se parlare di qualcosa significa identificarsi in una dottrina, allora chi parla di satana stando a ciò che dici dovrebbe essere satanista. Se poi ti senti offeso, prova a guardare al di là del tuo naso... C'è tutto un mondo intorno, e ti assicuro che non ruota solo attorno a te ^_^
    Paola, non comprendo cosa c'entra Zichichi... essere scienziati mica presuppone l'essere atei! Pensa te, ho conosciuto ben due sacerdoti atei nel corso della mia vita... guarda un po' come vanno le cose
  • Anonimo il 24/11/2012 20:28
    Dimenticavo... sii serena e tranquilla!
  • Anonimo il 24/11/2012 20:28
    C'è chi crede a quello che vedono i propri occhi e c'è chi è capace d'andare oltre.
    E visto che hai tirato in ballo la scienza t'inviterei a leggere qualche testo, in merito, scritto da Zichichi. Visto che sei siciliana, lo conosci?
    Buona serata!
  • Anonimo il 24/11/2012 20:10
    Mi sono perso queste bellissima disputa.
    Moni: Intanto mi fa piacere che anche tu hai letto l'AT. Sì perché, molti, sono contento che non sia il caso tuo, parlano e danno fiato alle trombe, senza averlo mai letto.
    Preciso però, che non basta leggerlo per poter dire di averlo compreso, o per poter affermare di aver incontrato Dio nella propria vita o anche per giudicarne il contenuto.
    Sono molto lusingato, poi, dell'attribuzione gratuita dell'appellativo di satanista. Questo ti qualifica per quello che sei, visto che neanche mi conosci e che non credo di averti mai offesa.
  • vincent corbo il 24/11/2012 17:10
    Ci vorrebbero ore e ore di dialogo.. questo è un argomento ad iperbole. Gli uomini sono spietati e distruttivi, dio è semplicemente mistero, non sappiamo nulla di questa entità o di queste entità. Io posso solo sentire dentro di me una forma di energia e trovare una piccola fiamma nascosta che si chiama fede. Questo avviene con le esperienze e con la riflessione.
    Non riesco a pensare che dal nulla siano nate le forme di vita, la complessità del nostro cervello.
  • Moni Flà il 24/11/2012 16:44
    Vincenzo, non ho nulla contro chi crede in esseri superiori, ma come si fa a credere nel dio delle religioni? Come si fa a definire "buono" e "amore" un dio vendicativo e sanguinario? Molti non sanno neppure cosa sia il dio in cui credono, o se ne inventano uno personale, fatto su misura per rispondere alle esigenze del singolo individuo, ma anche in questo caso si definiscono "cristiani", "ebrei" o "musulmani"... Il dio ebreo, cristiano e quello musulmano è, senza dubbio (basta leggere antico testamento e corano), un essere spietato e distruttivo!
  • vincent corbo il 24/11/2012 16:09
    Esiste anche una fede più "intima" nel senso che puoi credere nel trascendente senza per questo essere cristiano o ateo.
  • Moni Flà il 24/11/2012 16:08
    Salvatore, voi religiosi che parlate del diavolo... siete satanisti ? Prima di dire qualcosa, cercate quantomeno di non contraddirvi da soli ^_^
  • Moni Flà il 24/11/2012 16:07
    Paola, io credo soltanto a ciò che VEDONO i miei occhi e a ciò che può essere scientificamente dimostrato. Il resto, per me, è fantasia.
  • Moni Flà il 24/11/2012 16:06
    Vincenzo, avere stima di sè stessi è sicuramente meglio di fare del falso moralismo nascondendosi dietro alla fede, per poi ignorarne i precetti! Tu hai mai avuto rapporti prematrimoniali? Mangi crostacei? Hai mai indossato jeans e maglione di lana? Ti ricordi sempre di santificare le feste? Ti piace Belèn Rodriguez? Non desidereresti avere i soldi di Berlusconi? Occhio alle risposte: una sola sbagliata e sei già prenotato per l'inferno ^_^
  • Anonimo il 23/11/2012 13:18
    E tu, per non essere così credulona, in che cosa credi?
  • Anonimo il 23/11/2012 13:08
    Dovrà bruciarti parecchio quest'idea di Dio se non fai altro che parlare di lui!
    Non mi pare che i credenti ne parlino con la tua stessa insistenza e ciò mi induce a pensare che qualcosa di quello che loro hanno, in fondo ti manca.
    Tu mi dirai che non è così, ma se per te Dio non esiste, perché non provi a fregartene?
  • vincent corbo il 23/11/2012 08:36
    Io credo invece che voi atei siate troppo presuntuosi nel senso che avete una stima troppo esagerata di voi stessi.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0