PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A Napolitano indegno primo cittadino italiano

Al nostro presidente Napolitano, che spero non sia napoletano, offendendo così Napoli e tutta la Campania, non rinunciando alle spese superflue di un pranzo natalizio fra snobbi e aumentandosi addirittura lo stipendio, auguro che si trovi a chieder l'elemosina un dì fra noi.

 

3
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 18/12/2012 22:00
    una persona che si comporta in determinati modi può in apparenza essere ricca, circondata da persone ed influente, in apparenza..
    La verità è che è sola, senza niente, perchè è morta dentro.. Quando puoi solo danneggiare e non puoi fare niente di buono..
  • loretta margherita citarei il 18/12/2012 05:50
    i soldi li ha fatti amico mio, e a lui nn gli frega niente della gente che sopravvive per arrivare a fine mese
  • Anonimo il 17/12/2012 18:41
    non me lo sarei mai aspettato... delusione, forte delussione... ciao Don
  • Anonimo il 17/12/2012 18:07
    Caro don, concordo col commento della gatta nera!
  • Anonimo il 17/12/2012 18:05
    Hai ragione caro don, ma è inutile che t'incazzi, tanto quello oramai non morirà più povero. Penso che ne avrà abbastanza anche per i suoi eredi.
  • rea pasquale il 17/12/2012 17:15
    Ho sentito anch'io questa notizia sconcertante, da Napolitano mi sarei aspettato un comportamento in linea con i problemi del Paese. Per loro la pacchia continua.
    saluti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0