PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Riforma delle pensioni. E dai sorridiamo

Riforma delle pensioni CONSIGLIO DEI MINISTRI Decreto n° 2457 - riferimento Legge n° 453 del 02. 06. 2012 Provvedimento n° 12. 457. 354. OGGETTO: Ristrutturazione del Sistema Pensionistico Italiano: controllo della popolazione anziana. Gentile Signore, la presente per comunicarLe che secondo le nostre liste di controllo, Lei ha raggiunto il limite di età prescritta ai fini della riscossione della pensione mensile. Conseguentemente, secondo le statistiche, la Sua vita non offre più alcun interesse, né vantaggio per la Società ma, al contrario, apporta un carico supplementare per l'Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, oltre che per la A. S. L. del Suo Distretto nonché per la Sua rispettabile famiglia. Per quanto sopra Lei deve, in virtù del Decreto citato in riferimento, presentarsi entro giorni 3 (tre) dal ricevimento della presente, alle ore 9:00, al CREMATORIO MINISTERIALE, sede distaccata presso la Sua Provincia, davanti al forno che Le verrà indicato dal personale ivi incaricato, per permettere di procedere al Suo incenerimento. Voglia portare con sé: Carta d'Identità (o documento equivalente) in corso di validità; N° 1 vaso in metallo della capacità di litri 5 (cinque) per raccogliere le sue ceneri, con impresso il Suo nome e cognome in stampatello; Un sacco di legna secca, od in alternativa litri 5 (cinque) di benzina verde (non sarà ammessa miscela); N° 1 marca da bollo da € 10, 33 da apporre sull'apposito certificato che verrà rilasciato ai Suoi familiari. Con la partecipazione obbligatoria alle spese: Per soggetti con peso fino a Kg. 80 (ottanta) €. 200, 00; Per soggetti con peso superiore a Kg. 80 (ottanta) €. 300, 00; (riduzione per gli amputati di €. 20, 00 ad arto). Per evitare rischi di esplosione La invitiamo a non ingerire alcolici od altri liquidi infiammabili dalle ore 24 (ventiquattro) prima della Sua presentazione. Al fine di poter agire velocemente, al Suo arrivo al Crematorio voglia rivolgersi, munito di quanto sopra, all'Operatore incaricato, che Le rilascerà il numero progressivo per la chiamata, fatto salvo il diritto di sopravanzare, per i titolari di apposito tagliando per disabili. Grazie ai contributi da Lei versati nel corso dell'attività lavorativa, è stato istituito il numero verde 800. 327. 893 presso il quale potrà ricevere eventuali informazioni in merito alla cremazione congiunta con il proprio coniuge. Roma, 08 settembre 2012 Il Ministro del lavoro Dott. Elsa Fornero.

 

3
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 19/12/2012 08:48
    Riso amaro Auro però... IL MIO ELOGIO AURO
  • Anonimo il 19/12/2012 06:48
    Aurè, ci sei andato più che vicino! Guarda che già qualche anno fa avevo scritto un copione teatrale con qualcosa di simile, anche se in chiave comica.
    Hai espresso una bella verità... tanto, oggi, ci fregano scherzando.

4 commenti:

  • Anonimo il 19/12/2012 18:05
    Roba da matti! Sorridiamo... per non piangere Aurè!
  • Anonimo il 19/12/2012 08:14
    Si preferisce quasi sempre criticare gli altri piuttosto che noi stessi... Certo, la satira aiuta pure, nei momenti duri della vita sociale, ma non faremmo male nemmeno a ricordarci delle troppe, facili, inopportune risate di un passato ancora vicinissimo che alle attuali lacrime non poteva, proprio non poteva evitare di portare.
    Benigni ci ha dato una lezione magistrale unendo satira e meditazione profonda sui valori che soli possono salvare, in questo difficile momento, il nostro Paese.
    Tutto questo, Auro, senza nulla togliere alla tua bravura nel dipingere la comicità, perfino dei drammi umani.
  • Anonimo il 19/12/2012 08:03
    Critichiamo sempre facilmente gli altri, ma si finisce sempre col piangere quando si è riso troppo facilmente e troppo a lungo. Mi sa che quelle risate inopportune del passato in troppi le abbiamo dimenticate, in altre risate ancora ci rifugiamo
  • Auro Lezzi il 19/12/2012 06:59
    Salva non è tutta roba mia.. Io ho elaborato ed aggiunto... Ma è frutto di collaborazione.. L'importante e farsi una bella risata, finchè si è in tempo..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0