accedi   |   crea nuovo account

Sulla superbia

Ci sono convinzioni talmente empie di superbia, che ci si aggrappano al collo come un cappio, avvelenandoci lentamente nella solitudine delle nostre fantomatiche certezze

 

3
6 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • massimo vaj il 12/06/2014 16:51
    Chi ha vere certezze non può essere superbo, perché la Certezza sa che la superbia è certamente conseguenza di saperi falsi.
  • Rocco Michele LETTINI il 02/02/2013 17:30
    UNO SCROSCIANTE PLAUSO PER QUESTO TUO SUBLIM PENSARE... LA MIA LODE SILVIA
  • vincent corbo il 02/02/2013 17:02
    La mia convinzione più forte è quella di non essere convinto di nulla. La mia superbia-un tempo- era quella di riuscire a capire qualcosa, un senso. Oggi come oggi mi piace sentirmi piccolo e fragile, perchè questa è la realtà.
  • roberto caterina il 02/02/2013 16:19
    Sì bisognerebbe distinguere certezza da chiarezza... le certezze assolute possono nascere da una visione non chiara delle cose e da fragilità affettiva..

6 commenti:

  • silvia leuzzi il 12/09/2016 11:35
    Grande Luigi, ti ringrazio, sono pienamente in accordo con la tua opinione. Abbraccione
  • Luigi Lucantoni il 11/09/2016 22:16
    quelle collettive fanno molti più danni: la storia ci illustra benissimo di danni commessi per convinzioni religiose o ideologiche
  • silvia leuzzi il 03/02/2013 11:07
    Grande Vincenzo...è bello sentirsi piccini di fronte alla montagna della conoscenza, si riacquista quella bramosia di infante irrequieto, unica vera molla per l'illuminazione
  • silvia leuzzi il 02/02/2013 16:30
    Vedo con piacere che miei cari amici condividete questo sentire, che spesso è proprio dei deboli e degli stupidi come ha detto il buon Antonio. Vi ringrazio per la vostra attenzione, puntuale e costruttiva
  • Anonimo il 02/02/2013 16:03
    In effetti le certezze assolute portano alla disperazione e non consentono alcuna apertura verso l'ulteriore o il diverso. Piaciuto e condiviso!
  • Antonio Garganese il 02/02/2013 15:57
    Secondo me le certezze assolute che sanno di superbia non formano alcun nodo in chi ascolta semmai resta l'amarezza di sapere dove può arrivare la stupidità, unica caratteristica umana che non riposa mai.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0