PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Le stelle... le uniche testimoni

dicevi osservando il cielo.- Noi siamo come quelle stelle! .- io ingenuamente chiedevo.- Cosa vuoi dire?.- mi sorridevi con dolcezza.- Anche se esistono da miliardi di anni, il loro lavoro non cambierà mai, possono esserci terremoti, maremoti, tsunami ma per loro fa niente! il loro compito è di brillare, dare luce a un cielo così nero, di fare compagnia a questa luna così sola! e anche tu servi per darmi luce, voglio averti accanto per il resto della mia vita, e anche dopo la morte ; niente ci separerà! .- oggi sono qui anziana, e da sola, ripensando a un tempo che mi pare tanto lontano, alzo lo sguardo al cielo, e mi ripeto le tue parole, pregando di raggiungerti presto, il mondo sembra così vuoto senza di te! quasi istintivamente mi volto sperando quasi per un attimo di rivederti ancora, ma niente, per quello dovrà aspettare e rassegnata mi alzo da quel prato così umido, giurandomi di non rivenirci mai più ! do un ultimo sguardo al cielo, sorrisi e me ne andai.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0