accedi   |   crea nuovo account

Dalla Gītā al Testamento

Non ci fu un tempo senza malvagità anche il più bel pensiero nato fra malve ed achillee fu sempre calpestato dalle scarpe di un odierno passante dove Dio si fece nullità d'Amore l'uomo l'aiutò a scavare aggiornando con un inferno l'abisso della separante fossa

 

4
0 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 20/04/2013 19:56
    Un pensiero profondo!!!! L'essenza del puro amore... Bravissimo Vincenzo!!!!
  • Don Pompeo Mongiello il 19/04/2013 09:48
    A me sembra più una bellissima poesia che merita la mia lode!
  • Anonimo il 19/04/2013 08:36
    Una fossa in cui stranamente non ci vanno a finire mai potenti e ricchi... chissà perché!
    Un pensiero profondo come l'inferno.
    Per fortuna che Cristo ha messo a posto la questione. Purtroppo è l'uomo che, malgrado tutto, continua a scavare fossati.
    Ottimo, ottimo Vincé!
  • Rocco Michele LETTINI il 19/04/2013 07:40
    Dal tuo diligente pensar un pregno di verità...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0