PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ma io che c'entro

Nell'universo degli infiniti puoi andare avanti ed indietro sempre rimanendo nel centro ma pensa che anche il Tuo vicino anche se è lontano da te un anno luce è pure Lui nel centro dunque inutile volerlo spostare per farlo combaciare al tuo semovente centro

 

3
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • roberto caterina il 28/04/2013 15:00
    insomma è difficile comunicare quando si assume come punto di riferimento il centro..
  • Anonimo il 28/04/2013 14:25
    Vincè hai fatto centro col centro, ma io che c'entro se non centro col centro di chi fa centro anche se non c'entra? Il centro è centro di tutto il centro è chi c'entra c'entra anche se non c'entra in centro del centro.
    Bellissimo pensiero Vincè, ma mi sento parte d'un mondo scon centrato.
  • Rocco Michele LETTINI il 28/04/2013 11:02
    TUTTO PENSATO SAPIENTEMENTE... IL MIO ELOGIO VINCÈ

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0