PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dolore mortale

Mi chiedo ove sosti il senso del giudizio, quel dialogare per la vita che fa l'uomo unico alla coscienza equilibrata delle sue azioni... Forse si è dissolto nel baratro della sua imperfezione innata, e non può più discernere sul confine profondo esistente tra il bene e il male dei suoi pensieri e conseguenti gesti. No, non è solo follia incamerata, è soprattutto egocentrismo nell'affermarsi potente artefice di ogni dolore mortale!

 

2
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 16/08/2013 12:10
    Sarò sincero: non ho capito una parola... avrei gradito che questo contorto pensiero fosse ben sviluppato con dovizie di particolari, di riferimenti, di esempi. Insomma un brano con una certa estensione nel quale si possa estrarre il succo del pensiero che, confesso la mia acuta ignoranza, non ho capito.
    Per esempio, cosa significa: è soprattutto egocentrismo nell'affermarsi potente artefice di ogni dolore mortale! Un saluto.
  • Rocco Michele LETTINI il 04/05/2013 12:17
    HAI GRIDATO IL VERO... LA MIA LODE MARIELLA

2 commenti:

  • silvia ragazzoni il 04/05/2013 17:50
    Pura verità... brava Mariella!
  • Anonimo il 04/05/2013 11:27
    EGOCENTRISMO. Lo ritengo il male del nostro momento, dai rapporti più intimi a quelli più ampi e non c'è spazio per l'ascolto dell'altro, in tutti i sensi=mancanza d'Amore. Bel leggere!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0