username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La libertà

Il modo più sicuro per diventare schiavi è illudersi d'esser liberi

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • GIUSEPPE il 11/05/2013 14:32
    Se io "penso" d'essere libero allora due sono le conseguenze: o la mia coscienza è in realtà quella della classe dominante quindi io "penso e sono sicuro", d'essere libero, ed allora, dal punto di vista politico, accetto quietamente lo stato di Governo del mio Paese essendo, perciò, un conservatore; oppure io sono cosciente della tensione esistente tra il mio essere uomo e lo stato politico regnante, quindi non avendo possibilità o intenzione di agire concretamente per mutare lo stato delle cose, accetto di seguire un percorso di pensiero prettamente idealistico creandomi, così, una libertà illusoria. Queste due conseguenze, però, devono essere riferite al caso in cui il soggetto, sia egli appartenente o meno alla classe dominante, è un soggetto pensante e, quindi, critico. La citazione dell'illudersi d'essere libero quale modo per diventare sicuramente schiavi, per quanto giusta, lo è solo nei confronti del "volgo.

2 commenti:

  • ciro giordano il 11/05/2013 15:02
    Più che un mio pallino la mia è una vera e propria fissazione... del resto credo che la libertà abbia a che fare con domande del tipo : " perchè sono al mondo, e perchè?"... Ma c'è chi vive non ponendosi domande del genere, e forse fa anche bene... Poi credo che siccome l'uomo vive, ed ha sempre vissuto in una comunità il concetto di libertà abbia sempre un risvolto politico, anche se questo è forse un risvolto che arriva dopo... Per esser uomini abbiamo bisogno dell'altro, altrimenti siamo bestie, ma con l'altro, e con la società in genere, arriva il potere, il confronto o la guerra, la schiavitù o la ricerca della libertà, e tutte le domande che sono propriamente nostre... grazie
  • Anonimo il 11/05/2013 14:01
    Ho appena letto un racconto suo che contiene questo concetto della libertà: sbaglio o è un suo pallino? Comunque il suo aforisma lo condivido, almeno in parte. Un saluto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0