PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nuova poll... ittica

Sono ormai molto lontano da tempo da quella che chiamo semplicemente POLLITTICA... Si perchè i polli siamo noi e loro non sono altro che mercanti di pesce spesso avariato.. Per votare voto con molto disgusto e con la puzza al naso per quelli che reputo al momento i meno peggio, perchè non votando non farei altro che favorire i peggio. In un paese dove la maggioranza e l'opposizione con i vari eletti che non si occupano altro che del mantenimento delle loro poltrone e dell'accrescimento dei loro interessi personali ci vorrebbe solo una bella e soprattutto VERA rivoluzione.. Per es il governo attuale, che non credo sarà ricordato per aver migliorato il benessere dei cittadini promesso fin dal momento del suo installamento, così come il governo precedente, oggi si è preoccupato di creare 20 nuovi sottosegretari. assolutamente inutili, che aggravano il conto che grava sulle nostre pubbliche spalle, giustificandoli senza vergogna alcuna come il premio a chi si è loro venduto... per di più il buon Silvio ci dice.. E non finisce qui.. Dobbiamo premiarne un'altra ventina... E tutto questo dopo che è stata promessa continuamente la riduzione dei componenti del Senato e della Camera, per diminuire i costi abenormi della nostra politica.. Il tutto in nome del popolo sovrano.. Slogan sempre sbandierato da entrambi le parti.. Ora io mi chiedo: È mai possibile che il popolo sovrano elegga uno in una determinata formazione politica, e questi strafottendosene dei suoi elettori all'improvviso cambi sponda andando ad ingrossare le file di quelli che sono gli avversari più cruenti dei suoi elettori, esclusivamente per i propri interessi?? Dice: Ma nella vita è lecito cambiare idea. Certo che è lecito, ma sarebbe giusto che chi cambi idea si dimetta dal suo incarico donatigli dai suoi elettori sovrani, e si ricandidi alla prossima tornata elettorale nella nuova formazione in cui crede, rimettendosi in gioco. Non parliamo poi di alleanze e larghe intese... Mi sembra una vera barzelletta... Ma c'è un bel po' di gente che mi dice che scrivo solo delle grandi cazzate... Come mi piacerebbe non votare Ma...

 

8
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 21/05/2013 17:15
    Pensiero condiviso con Paoletta, però ci tolgo la no dopo America!
  • Anonimo il 21/05/2013 17:13
    Si vede che in Italia siamo ancora indietro... in Americano al posto dei polli, festeggiano coi tacchini!
  • Rocco Michele LETTINI il 21/05/2013 07:42
    Che dirti Auro... posso solo plaudirti...

2 commenti:

  • Anonimo il 21/05/2013 07:49
    Auro, poiché oggi hai scritto anche una piccola, bellissima, essenziale poesia intitolata "La vera felicità", lì ho commentato, non solo la poesia, ma anche l'aforisma, dato che, ai miei occhi, strettamente unito era il senso profondo, autentico di entrambi.
  • loretta margherita citarei il 21/05/2013 05:53
    BELLA RIFLESSIONE, CONDIVIDO

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0