PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Differenze

L'onorevole ha un solo impegno (risanare l'Italia) e parecchie Entrate, il cittadino ha mille impegni (per salvare la Famiglia) e tante Uscite. Pareggiare?

 

7
7 commenti     7 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

7 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Andrea il 23/07/2013 16:41
    Teoricamente gli italiani sono bravi a "pareggiare", come dici tu. Validi esempi sono visibili con i nostri diplomatici e la loro abilità di gestire magistralmente le relazioni internazionali. E, se permetti un pizzico di ironia, anche nella storia: in fondo la Seconda Guerra Mondiale si può dire che l'abbiamo pareggiata dopo l'armistizio di Badoglio. Un mio amico lo dice sempre: "Siamo gli unici che sono stati in grado di "pareggiare" la guerra!" Ma senza divagare troppo, mi ricordo di molti stereotipi che finiscono per risultare veri: mafia, nepotismo, raccomandazioni, evasioni fiscali, impicci di vario genere. Io, malgrado la mia giovane età e il totale disinteresse per la politica, un anno e mezzo fa, ero dalla parte di Monti. Mi piaceva l'idea liberale, della democrazia pura, ed ero dalla sua parte anche perché era l'unico che con freddezza e coraggio si rimboccò le maniche cercando di mettere al proprio posto i disastri commessi specialmente dai governi di destra. Si chiedevano più tasse al popolo, ma secondo una mia visione dei fatti, qualche sacrificio, per una giusta causa, era necessario anche per far PAREGGIARE i conti. Ora mi direte che non è cambiato nulla, e in effetti, non posso non darvi ragione. Ora ci sono le questioni dei finanziamenti ai partiti, per i quali Beppe Grillo si sgola, beh... essendo dichiaratamente apartitico, mi trovo d'accordo con lui anche se non penso di votare un distruttore. In sintesi, la rivoluzione deve avvenire, in primis, in noi stessi e poi, una volta che tutti la pensano allo stesso modo, si potrà estendere all'intero paese. Finché ci sono quelli che "stanno bene così", da ricchi borghesi a politici per finire a magnati facoltosi, l'unica idea rappresenta il disegno della rivoluzione d'ottobre e delle esaltazioni delle teorie marxiste anche se ormai, Karl Marx, è più uno spettro che vaga senza meta e pare non trovi più un ospite disposto ad accoglierlo.
  • Anonimo il 25/05/2013 19:41
    Difficile "pareggiare", quando non si possiedono le stesse pari opportunità nella vita e, pertanto, sempre esisteranno DIFFERENZE in ogni strato sociale! Buon week-end, sensibile collega di poesia.
  • Anonimo il 23/05/2013 18:23
    Caro Rocco, questo è un tasto dolente. Mi associo con il commento di Stella.
    L'onorevole ha l'impegno di risanare l'Italia ed ha ESAGERATE ENTRATE. I cittadini con questa crisi, a stento, riescono ad arrivare alla fine del mese... e molti putroppo fanno pure la fame! Non c'è equità!
    Grazie per questa Tua... grande verità e riflessione.
    Io ti faccio i grandi complimenti per le cose che scrivi!
  • Don Pompeo Mongiello il 23/05/2013 13:19
    Mi associo a Vincenzo e aggiungo i miei complimenti.
  • Vincenzo Capitanucci il 23/05/2013 11:38
    Pareggiare il bilancio familiare... sempre più difficile.. quello dello Stato... quasi impossibile...

    Bravo Michele..
  • Anonimo il 23/05/2013 07:43
    Già il pareggio, in una famiglia, sarebbe come sopravvivere, senza alcuna possibilità di risparmio minimo.
    Purtroppo perdiamo, almeno per tre a zero!
    Bravissimo Rocco, sempre attento ai problemi della gente.
  • roberto caterina il 23/05/2013 05:59
    si dovrebbe sì, ma forse più che un pareggio ci vorrebbe un miraggio, dalle parti nostre ce ne sono parecchi, in politica scarseggiano...

7 commenti:

  • laura il 26/05/2013 21:44
    Sarebbe giusto e sarebbe anche coscienzioso! Purtroppo non è semplice! Il cittadino è colui che fa sacrifici, che si impegna per mantenere la propria famiglia, per non fargli mancare nulla! Con umiltà e dignità, va avanti in questa vita. L'onorevole conosce poco la fatica, non conosce le difficoltà che si incontrano quando bisogna far quadrare i conti a fine mese! La differenza per me è tanta, ma purtroppo. Questo mondo però, premia chi non sa cosa significhi sacrificio! Concordo con la tua riflessione Rocco! un salutone
  • Anonimo il 25/05/2013 11:41
    troppo forte rocco hai ben espresso ciò che di terribile ci sta accadendo... bacione
  • - Giama - il 23/05/2013 21:55
    Pareggiare, nel secondo vaso, sarebbe già un ottimo risultato...
    Ottima!
    Ciao Gia
  • Anonimo il 23/05/2013 08:10
    Facile sempre criticare... Governare l'Italia in questo momento, con tutte le difficoltà che ci sono, con le persone non solo lontane, ma vicine con cui dover combattere, io lo vedo come un compito davvero immane e sono grata a chi se n'è messo il peso sulle spalle, non credo proprio per tornaconto personale.
  • karen tognini il 23/05/2013 07:59
    A loro va sempre bene.. siamo noi cittadini che la pigliamo nel fiocco...(cercando di non essere scurrile)

    Bravo Rocco...
  • augusta il 23/05/2013 07:42
    d'accordissimo con stella... e la tua riflessione rocco da INCORNICIARE... 1 beso
  • stella luce il 23/05/2013 06:05
    pareggiare???? no no io dico invertire... capisco la responsablità nel fare politica, ma quello che fanno ora è perdere tempo per cui credo per a loro andrebbe giusto un piccolo contributo sul genere delle pensioni minime che molti ricevono dopo avefe lavorato a fatica... buona giornata Rocco!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0