accedi   |   crea nuovo account

Puoi tutto e poi niente

La mente è una antenna ricevente ma di solito è la ragna e la tela di un gioco di moscacieca deprimente... caduto... in una ragnatela... dove nessuno riconosce nessuno... nemmeno sé stesso

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

riceve l'Ente... e questo non è poco... lol... e poi... l'inganno...


4
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 25/05/2013 07:17
    Chi mente può esser tutto e può esser niente, anche se radio trasmittente del niente deficiente, della mente che mente perché solo ricevente.
    Vincè, bella mente la tua!
  • Rocco Michele LETTINI il 25/05/2013 02:40
    HAI FIRMATO IL VERO VINCENZO... RIFLESSIONE ENCOMIABILE

2 commenti:

  • giuliano paolini il 25/05/2013 09:31
    Lo stupore tenta invano di colorare i nostri giorni ma la voglia di lasciare un segnale del nostro passaggio è più forte della meraviglia degli eventi e così tutto diventa troppo colorato. A che serve dipingere un cielo di azzurro?
  • giuliano paolini il 25/05/2013 09:25
    Sempre a chiedere spiegazioni al cervello e emozioni al cuore non lasciamo all autentico nessuna possibilità di esprimersi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0