username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Servi della gleba

Ti darò da mangiare una piccola fetta della mia globale torta... ed un bicchiere di latte munto dalle mie mani... smunto... sopravvivrai ... ed avrai sempre fame... così a me servi... ma ricorda sempre... nessuno Ti può togliere... la dignità ... a parte Te...

 

4
3 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Michele Sperduto il 07/08/2014 21:45
    tutti hanno un corpo ed un'anima giusta affermazione, ogni spirito è libero di scegliere di essere un semplice servo o di essere una persona semplice. Questa è la globalizzazione ed ha il suo percorso e così deve andare.
  • Anonimo il 01/06/2013 16:24
    Il servo che serve a che serve se non serve?
    Allora diamogli una fetta di torta sperando che non gli vada storta come un sacco e una sporta.
    Evviva la globalizzazione della torta!
  • Don Pompeo Mongiello il 01/06/2013 14:46
    Stupenda e non so dire altro se non farti i miei complimenti!
  • Rocco Michele LETTINI il 01/06/2013 10:52
    SUBLIME AFORISMA... ACUTA RIFLESSIONE... ENCOMIABILE VINCENZO...
  • ciro giordano il 01/06/2013 10:20
    wow, davvero bello quello che dici... dove devo firmare?

3 commenti:

  • Anonimo il 01/06/2013 11:53
    Nessuno e niente, né malvagità né egoismo né parole infide possono arrivare a ledere la dignità di una persona... lì dentro, la nostra anima, il nostro spirito è LIBERO, non ha né fame né sete di cose ( per fortuna... ), ma di altro ed è intangibile... solo noi possiamo farci MALE davvero. Grazie Vincenzo!
  • - Giama - il 01/06/2013 11:39
    Dare e ricevere senza soluzione di continuità, chi è in realtà il servo e chi il "padrone"?
    Offrire e offrirsi con la dignità del cuore saprà dare la corretta risposta...

    Sublime!
    Già
  • giuliano paolini il 01/06/2013 10:39
    Questa cosa è enorme se riesci a non identificarti con le parole splendide che produci e lssci che il tuo cuore dia il letto dove le acque magiche del sentire scorrano libere presto avremo un gigante senza tempo tra noi.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0