PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Petizione

Invito questo sito a non accettare più nessun utente che si nasconde dietro un "Tabellina" o "Solo commenti" e così via, e offendono la dignità di chi si presenta a viso aperto con il suo vero nome. Mi appello a tutti e dico tutti di firmare questa petizione contro ignoti diffamatori.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 08/06/2013 10:40
    Caro don, gli ignoti, che poi sono noti, esistono perché questo sito funziona, permettimi l'espressione coniato da me, ad copulam.
    Sì perché in questo sito interessa soltanto che si scrive, anzi, secondo un mio pensiero, ma rimane solo una mia impressione, alcuni soggetti che provocano sono quasi graditi al sito stesso.
    Sì perchè, quello che tira è il gossip, sono le liti, le discussioni animate, perché fanno aumentare le letture.
    La gente, infatti, non s'impiccia, ma è curiosa ed ama guardare e seguire i fatti come se fosse una telenovela.
    Allora vogliamo incidere con la nostra volontà? Bene, non esistono petizioni; basterebbe che le persone reali, con tanto di nome e cognome dimostrabile, non scrivessimo più, lasciando questo sito al proprio destino.
    Gli anonimi sono condannabili quando provocano, offendono, scrivono fatti personali contro qualcun altro ecc. ecc.
    Gli anonimi che usano un nick solo per loro riservatezza, senza offendere e danneggiare l'altro, sono persone come tutti gli altri... ma si riconoscono proprio da quello che dicono e da come si comportano, nonché dalle opere che scrivono.
    Caro don, non scriviamo, io sono pronto a fare lo sciopero, se anche gli altri lo sono. Sì perché, "vai avanti te che a me vien da ridere" è solo una battuta. O siamo tutti o nessuno.
    Del resto, se tu fai sciopero, c'è sempre chi ne approfitta per pubblicare più di prima, per farsi notare.
    Come vedi è un fatto di maturità e di presa di coscienza che, permettimi di dirlo, i poeti non hanno, anzi sono peggiori degli altri e li accusa ancor più il fatto che si reputano persone sensibili.
  • Anonimo il 08/06/2013 10:39
    Don capisco é cosa spiacevole... ma ti prego cerca di ignorare e pensa che hai tante persone che ti vogliono bene... in ogni caso commenti volgari e maleducati vanno segnalati... :
  • Rocco Michele LETTINI il 07/06/2013 23:39
    MI MERAVIGLIO PERCHÈ SNOBBANO QUESTO MESSAGGIO... ABBIAMO FORSE TORTO NOI CHE SIAMO STATI OFFESI?

19 commenti:

  • Anonimo il 10/06/2013 13:07
    È una vergogna leggere i precedenti! Chi spara sentenze e semina zizzania lo fa perchè è arrabbiato con se stesso e vive male la vita. Evitiamo di far germogliare questo seme vile, facendogli trovare un terreno arido...
  • Nicola Lo Conte il 09/06/2013 18:52
    Caro Don, ognuno vale per ciò che è e per ciò che scrive. Per quello che può valere il mio parere, io non giudico né darei così tanta importanza a chi, per vari motivi, non si presenta col suo vero nome, purché rispetti gli altri.
    Un abbraccio
  • sılɐɹʇsnɐ snɐʞ il 09/06/2013 12:59
    mi convinco che ci siano cloni tra i vecchi iscritti! che nn si parli quindi di false identità! anzi... adios; NEI MIGLIORI LIDI...
  • Anonimo il 09/06/2013 10:42
    L'emarginazione vien da sola, quando chi crede nelle regole del sito e del vivere civile estranea senza apostrofi volgari chi è considerato una fonte di vituperio. Io odio gli infami che sparano sentenze, offendono e si scrollano la mente con sussulti egocentrici del loro narcisismo poetico. Non pensavo di trovare questi veleni che diffondono zizzania tra gli iscritti che invece formano una affiatata famiglia molto educata.
    Sono dalla sua parte, caro Don, perchè la stimo come poeta e come persona di grande rispetto.
    Intervenga chi di dovere per espellere gli inopportuni!
  • Vincenzo Capitanucci il 09/06/2013 05:13
    Alla bellissima Freiheit o Melanconi.. o quanto altro... che paerlano senza sapere niente... chiedo se questo è un commento ad un opera...

    Solo Commenti il 07/06/2013 21:46 [segnala un abuso]
    Centurione romano e villanzone, odorante di mal pulito ano.
  • sılɐɹʇsnɐ snɐʞ il 08/06/2013 23:12
    x linguanti. ... o è uguale o conta meno; il che per me fa la differenza: sopratutto se tra il commento generico -fatto di un "bella, complimenti, lodevole... " o qualsiasi altro singolo aggettivo- limitato ad un rapporto di scambio di presenze tra il solito gruppetto di autori, si raffronti con altro intervento di persona iscritta al sito con un nick ma che, al contrario, e spesso, sia pregevole, generoso, partecipe e attendibile in quanto commento... Ebbene, in breve lo ripeto; meglio un nick che anonimo non è che un codificato fiscalmente scarno nell'eloquire!
  • Anonimo il 08/06/2013 20:25
    Ma dico io, perché non andate a leggervi e a commentare i veri autori?
    Mi sa che non avete ancora capito che qua dentro nessuno è un poeta. Se non l'avete capito, o siete ottusi, o non avete compreso nulla di cultura, o ve la state tutta inventando.

    Vi ricordo, comunque, che il vostro parere è uguale a quello di chiunque altro e conta ancora meno, visto che siete perfetti anonimi, anche se, personalmente, so bene chi si nasconde dietro i vostri simpatici nick, che ogni tanto, aggiornate.

    A Soli Racconti dico, ancora, che il suo Commento su eventuali insulti " in privato" da parte di don Pompeo, non è cosa che possa interessare i lettori, visto che nessuno di noi è in grado di verificare se sia vero o meno.
    Però, tutti abbiamo letto e continuiamo a leggere le sue continue aggressioni verbali e le ingiurie che semina in giro, alla faccia della cultura che dovrebbe essere, prima di tutto, rispetto ed educazione.
    Lo stesso vale per gli altri suoi compagni.
  • sılɐɹʇsnɐ snɐʞ il 08/06/2013 19:09
    ... la firma la metto... ma per tornare a leggere i grandi della letteratura... È avvilente entrare in un sito di scrittura e cercare con il lumicino qualcosa che veramente meriti e sia congruo ad un meritato riposo. Ma la storia è sempre la stessa: spesso si scambia la verità come puro attacco alla persona quando invece il commento è mirato ai testi e... subito le code di paglia s'infiammano... Mah... bah... bò! buon divertimento!!!
  • Solo Commenti il 08/06/2013 18:23
    Lo "sciopero della scrittura" di Linguanti & co potrebbe privare la letteratura nazionale di fondamentali contributi. I poveri lettori sarebbero costretti a tornare ai Pessoa, Wilde, Montale, oppure a pregare il ritorno in sito dei pochi veri poeti che c'erano e se ne sono allontanati, probabilmente alla ricerca di migliore compagnia.
  • Solo Commenti il 08/06/2013 17:13
    Passata la moderata indignazione, facendosi spazio un altrettanto moderato interesse per l'etologia e l'istintualità animale, mi chiedo se "don pompeo mongiello" sia un vero nome e se pubblicare la faccia del legionario equivalga ad un presentarsi a viso aperto. Troppo nobile il capro, che partorì la tragedia greca, per accostarlo seppure negli aspetti olfattivi al nostro pretaccio. Dovendo evocare una figura animalesca con cerebro del pleistocene, meglio si confà il rospo di pantano, che le zanzare accompagnano nel putridume delle paludi. E che non sia letta, questa, come offesa ad essere umano (onesta quanto errata lettura del Capitanucci), ma come stimolo a tale diventare, provando e riprovando, all'accademia del cimento, esercitando il pensiero ma astenendosi dal diffonderlo sino a che non sia considerabile, appunto, degno di uomo (anche homo pre-sapiens, purché uomo). Concludo invitando tutti ad accettare le critiche dei lettori, astenendosi dall'insultarli "in privato". In fin dei conti, il lettore in quanto tale è comunque un essere umano: può cadere nella tentazione di indignarsi, anche nei confronti dei labili.
  • Vincenzo Capitanucci il 08/06/2013 13:41
    Non ho niente contro i Nich-name...è una libera scelta di qualcuno che non vuol fare sapere al suo vicino di casa cosa scrive... perché scrivere poesia è un mettersi a nudo... però usare questo anonimato per insultare è veramente misero... per persone che vogliono apparire grandi.. e colte...

    approvo... completamente il commento di Salvatore L... che poi... voi non lo sapete ma è Beppe Grillo...

    a parte il fatto di lasciare il Sito... che pur essendo un disastro...è sempre il nostro... e ci lascia la più totale libertà di espressione... poetica.. naturalmente... e questo non è poco..
    nel passato di questo sito... ho visto opere censurate... che erano splendide... ma che uscivano troppo fuori... dal pensiero comune... o che erano troppo provocatrici
    ... peccato abbiamo perso Autori... in gamba..


    ho visto persone radiate dal sito.. per molto meno... o che hanno rischiato di esserlo...

    un caro abbraccio a Don.. e a Michele... e proprio non ve la prendete per delle cose così... non hanno nessun senso...
  • Solo Commenti il 08/06/2013 12:06
    "Non credete che io SCRIVI..." Don Pompeo, chi ti ha fatto passare la terza elementare?
  • Solo Commenti il 08/06/2013 11:00
    Vigliacco! Aulico don in pubblico e volgare turpiloquista in privato. Le tue petizioni sono raffiche di peti di un animo vile.
  • Anonimo il 08/06/2013 10:47
    sono sono pronta ache io ad unirmi a Voi e con ciò che ha detto salvatore... aspetto notizie...
  • Anonimo il 08/06/2013 10:41
    Come vedi i gatti hanno visto e partecipato
  • Anonimo il 08/06/2013 08:19
    Miei cari, l'aforisma l'ho letto solo ora. Questa è una storia vecchia e stravecchia.
    Don Pompeo, forse, non si ricorda o non ci avrà fatto caso, quando e quanto siamo stati perseguitati (io e Salvatore)dagli anonimi con più nick, con offese pesanti che riguardavano la mia privacy e la mia salute, fino al punto che avevo scritto l'ultima poesia " Agli Amici del sito"; se avete voglia, leggetelo.
    Un amico, addirittura, si era schierato dall'altra parte.
    Come far credere agli altri che quelli che ci attaccavano erano sempre la stessa persona?
    Ci siamo dovuti arrangiare da soli... e continueremo a farlo. Ora siamo molto più diffidenti e soprattutto osservatori... e se ne vedono di cose strane... che puzzano. Ma finchè non ci rompono le scatole, lascio stare.
    Per quanto riguarda i commenti, possono dire la propria, ma sempre nel modo educato... senza offendere.
    Offendono solo gli Anonimi, naturalmente.
  • Don Pompeo Mongiello il 07/06/2013 19:37
    Ancora una volta, la poesia oggi è esprimere liberamente il suo pensiero, al di là della metrica e di altre concezioni. E uno che si dichiara - Solo commenti, che scriva e si lasci a sua volta valutare.
  • Rocco Michele LETTINI il 07/06/2013 19:18
    ANCHE IO SONO STATO FERITO QUEST'OGGI DA QUESTO ESSERE IGNOBILE CHE SI PERMETTE DI DAR DEL SARCASMO ALLA MIA POESIA, IO CHE IN PRIMA PERSONA SOFFRO LA DEPRESSIONE E DI CONSEGUENZA L'ERMAGINAZIONE DAL RESTO DEL PAESE... INVITO LO STAFF A NON FAR PASSARE UTENZE SENZA IL LORO VERO NOME... CI SI DEVE AVERE IL CORAGGIO DI FIRMARE CERTE STUPIDAGGINI COL VERO NOME... IL MAL FUNZIONAMENTO DEL SITO È ANCHE QUESTO... UN RINGRAZIAMENTO A TE DON POMPEO CHE CI DAI L'OPPORTUNITA' DI SBRAITARE ANCHE LE NOSTRE CONSIDERAZIONI...
    SENZA COMMENTI DEVI SOLO VERGOGNARTI... SE C'È UNO CHE NON HA UN CUORE E NON HA SENNO SEI PROPRIO TU... LA MIA POESIA NON È SARCASTICA E ORRIDA... È LA FIRMA SINCERA DI CHI HA DECANTATO LA DEPRESSIONE E LA'EMARGINAZIONE CON IL CUORE...
    GRAZIE DON POMPEO...
  • Don Pompeo Mongiello il 07/06/2013 19:05
    Oppure chi mi ritiene analfabeta lo dichiari apertamente. Non credete che io scrivi come scrivo volutamente?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0