username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La tragica esperienza del tempo

Siamo perennemente appiccicati all'estremità anteriore del passato. Davanti a noi c'è il vuoto del futuro, che cerchiamo vanamente di scorgere, finché non è già attaccato alla nostra schiena; già perduto.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • rescaldani franco il 15/08/2012 10:17
    CARPE DIEM LO DICEVANO I ROMANI GIà DUEMILA ANNI Fà
  • La Gala il 25/06/2009 17:02
    bella!
  • Anonimo il 26/05/2009 10:52
    Quant'è vero! .. purtroppo!
  • Anonimo il 25/04/2009 15:49
    aforisma di verità, complimenti...
  • Dolce Sorriso il 19/04/2009 22:26
    è verissimo
    bella poesia
  • Giovanni De Lombardis il 08/04/2009 17:16
    tutto soggettivo.. non farti portavoce del nulla
  • Anonimo il 22/03/2009 22:32
    grande pensiero, piaciuto
  • augusto villa il 06/03/2009 00:04
    Porca miseria... se è vero!!!... Grande!
  • Giovanni Conti il 01/03/2009 17:50
    già perduto, già certo, già passato. ho scritto un aforisma molto simile in... passato!
  • Domenico Montaleone il 22/02/2009 07:36
    Il preciso momento in cui scrivo è già passato, ti regalo questa mia frase: " il futuro è il passato da vivere" Ciao Luigi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0