accedi   |   crea nuovo account

Il fesso e la prima universale di un pensiero

... un pensiero quando diventa universale è accettato da quasi tutti... perché ognuno in esso si riconosce... e dice in cuor suo... sono un fesso gravitazionale... di non averci pensato prima... avrei potuto farne... per la mia vita... una bellissima sconvolgente rima...

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

Appello ad Apollo.. è dal tempo degli antichi Greci... che non si crea quasi più niente... create pensieri nuovi... e magari metteteli... in poesia... ormai viviamo in orbite vuote...


3
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 18/07/2013 19:55
    Uno che si domanda perché non l'abbia pensato, prima, anche lui, è ancora recuperabile. Secondo me, il problema sta in quei tanti esseri dalle idee preconfezionate, comprate come al supermercato e tutti contenti di uniformarsi l'un l'altro e di tenersi buona compagnia.
    Che facciamo Vincé, facciamo una petizione ad Apollo o ci facciamo passare l'appetito con un Pollo?
    Sempre unico Vincè!
  • Anonimo il 18/07/2013 12:35
    Pensiero profondamente vero.. anche se è sempre buono uno sforzo per pensare con la propria testa, cercando di esplorare nuovi spazi.

2 commenti:

  • Anonimo il 18/07/2013 20:18
    Leggere i pensieri "nuovi" ci fa riflettere e arricchisce la mente. Bisognerebbe imparare a pensare di più con la propria testa.
    Bravo Vincé!
  • Anna G. Mormina il 18/07/2013 11:13
    ... ti do ragione...
    ... a me capita soprattutto quando leggo "qualcosa" scritta o detta da altri...
    .. penso... "è bello/a, come mai non è venuto in mente a me?"
    ... ma c'è sempre chi mi precede... come in questo caso...
    .. bravo Vincenzo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0