accedi   |   crea nuovo account

Da San Tommaso a Sant'Agostino

... preferisco credere all'inverosimile... pur avendone le prove... piuttosto che pensare al doppio viso di un amico...

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

non è assolutamente riferito a Viola quello che mi ha ispirato la poesia di Viola.. è il precedente... il costo del vero Amore

quattro guance Caterina... una per ogni continente omettendo i poli,,,


1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 07/09/2013 13:26
    Una risposta eloquente al verseggio "POESIA" di Viola come promesso e col tuo solito acume costrutto diligentemente.

2 commenti:

  • Caterina Russotti il 07/09/2013 13:31
    Già... Un amico dovrebbe avere un solo volto... se ne avesse due, quante guance dovrebbe porgere?
  • Anonimo il 07/09/2013 13:26
    Bella frase, da vero amico... certo che l'inverosimile può anche essere un asino che vola( mi pare sia di S. Agostino)eppure chi crede a quello piuttosto che ad un tradimento, o doppia faccia oppure una semplice ambiguità di un amico è una persona che lancia un salvagente oppure chiede spiegazioni... calma e gesso, dicono i giocatori di biliardo quando il colpo è difficile; si può steccare. Un saluto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0