username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Giù sto

... a volte fare il giusto... ti fa stare ancor più male che fare il male...

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

forse ho questo sentimento perché giusto non sono...


6
6 commenti     7 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

7 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • massimo vaj il 12/06/2014 16:45
    Si è giusti solo quando si aderisce alle verità giuste che cambiano con la stessa velocità nella quale la realtà si modifica. Più difficile che suonare il piano per un focomelico...
  • Anonimo il 08/09/2013 19:02
    Molto spesso fare quello che ti far star bene non significa fare ciò che è giusto...
  • rosaria esposito il 08/09/2013 18:17
    quasi sempre... ma proviamoci sempre... fare il bene è più difficile che fare il male...
  • Anonimo il 08/09/2013 17:43
    Caro Vicenzo, purtroppo, per fare il bene, è necessario dire le cose come realmente stanno, soprattutto con i tuoi cari, con il tuo amico del cuore...
    Ad esempio, se a te sembra che un amico non fa una cosa giusta, non glielo faresti notare? Non credo che tu accetti quello che ha fatto, se è stato poco accorto, lo metteresti in guardia, ovvio, su quello che potrà succedere.
    In questo caso Vincè, per me, le cose vanno dette e chiarite sempre, anche se fa male forse più a noi stessi che all'altro.
    Se poi l'altro si sente offeso e invece di riflettere tronca il rapporto, è un problema suo...
  • Anonimo il 08/09/2013 15:01
    Vincé, prenditi un bel caffè e vedrai che più lo mandi giù e più ti tira su! (la battuta l'ho presa a prestito da Manfredi).

    A parte la battuta, spesso sono gli altri a trarre conclusioni eccessive, o forse conseguenzialmente giuste, rispetto al nostro pensiero espresso, apertamente e senza secondo fine, se non il bene dei nostri stessi simili.
    La nostra eccessiva sensibilità ci porta a soffrirne primsa e dopo, il nostro intervento, ma più che la nostra sofferenza, ci dovrebbe far pensare il comportamento dell'altro. Perché fuggire se non ho nulla da nascondere o da temere?
    Vincé, ti comprendo benissimo, ma nessuno si perde di coloro che non vanno persi.
    Buona domenica!
  • Anonimo il 08/09/2013 13:03
    È così spesso per tutti... Perché il male si fa quasi sempre per un istinto che bussa in modo sbagliato alla porta, comunque bussa e bussa forte... Il bene ti s'insinua spesso dentro senza essere accompagnato da chiare indicazioni, eccetto quella della faticosa ricerca e lotta che t'attende. Però, se ne sei innamorato... quanto t'accompagna, anche e soprattutto se resti solo in certi giorni della tua vita!
  • Rocco Michele LETTINI il 08/09/2013 10:02
    PERCHÈ SI SOFFRE PEL GELIDO RISCONTRO (MALE CONTEMPORANEO DA ESTIRPARE)... BUONA DOMENICA

6 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 08/09/2013 22:50
    Vero, inoltre, alle volte, la nostra coscienza non ci da scelta!
  • giuliano paolini il 08/09/2013 20:26
    Si racconta che il giovane maotzetung in gioventù avesse per un mese curato il giardino della madre assente. al ritorno il giardino era distrutto. Il piccolo mao spiegò che aveva annaffiato abbondantemente ogni giorno al che la madre disse non è la quantità di acqua che fa da nutrimento ma l'attenzione e l'amore che si pone in ogni piccolo gesto. Oltre questo non si può fare, la pioggia cade sul buono e sull'empio ma non si cura di dove finisce, il suo mestiere è di scendere dal cielo. Un bel tulipano per il mio caro amico e ricorda che domani è il mio compleanno.
  • Anonimo il 08/09/2013 15:38
    Chi lancia una ciambella di salvataggio ad un naufrago fa sempre il giusto... anzi, secondo la regola del mare è più giusta quell'azione che tentare di salvare il malcapitato a nuoto (ne so qualcosa... ho rischiato diverse volte)... ora se chi sta affogando rifiuta l'aiuto e getta la ciambella, poco male, si può tentare a nuoto, ma bisogna pure essere pronti a rifilargli un gra cazzotto nel caso perda la ragione e ti tiri a fondo... ma se invece rifiuta la ciambella, e si inabissa nelle profondità marine, scomparendo, allora nulla più si può fare ed a niente vale dolersi... potrebbe pure ritornare in superficie, se ha una notevole apnea... restiamo in attesa, pronti a tendere mano, ciambella, o al limite anche un bel destro, se può servire. Un saluto.
  • karen tognini il 08/09/2013 14:42
    A volte si deve far la cosa giusta... non prendertela...
  • Anonimo il 08/09/2013 11:48
    non credo sia facile soggettivamente parlando... spesso si viene fraintesi e questo ci fa star male...
  • LIAN99 il 08/09/2013 11:16
    Caro Vincenzo, è una grande verità. Operare il Giusto non è mai facile... anche perché ogni medaglia ha sempre il suo rovescio e pure la Giustizia non ha quasi mai un'unica faccia... Un caro saluto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0