accedi   |   crea nuovo account

Carte e tarocchi

... il seme di cuori... dalle arcane arcate in occhi sopraccigliari minori... correndo dietro a tarati denari... diventò quadri.. ora lo puoi contemplare ... germogliare... in una messa a punto ... fra bastoni spade e fiori affondati a picche... da un museo di defunte coppe...

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

in fondo la vita è un tararsi gli occhi... su una nuova visione del mondo..


1
6 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • ciro giordano il 07/10/2013 21:41
    la recensione( ed anche il commento) anonima è la mia...
  • Anonimo il 07/10/2013 21:26
    Amo i tarocchi come simboli arcani antichissimi che poco hanno a che fare con la divinazione, col delirio da divinazione di quest'epoca incerta... Questi semi che trasmutano l'uno nell'altro non sono altro che le forze della vita, che appaiono e scompaiono, fuori e dentro di noi...
  • Rocco Michele LETTINI il 07/10/2013 21:03
    Nel saper costrurre... (refuso). E scusami anche... era recensione.
  • Anonimo il 07/10/2013 15:27
    Il mondo è proprio taroccato dai tarocchi che sono amati dagli allocchi che, anziché vivere la vita a modo loro, aspettano che ci sia un qualcuno a dar loro la parte da vivere, ogni giorno.
    A me piacciono molto i tarocchi, ma quelli che si mangiano. Quegli altri m'interessano poco... a lungo andare tar ano gli occhi.
    Grande Vincé!

6 commenti:

  • Anonimo il 07/10/2013 21:27
    la recensione anonima è la mia
  • Anonimo il 07/10/2013 21:06
    la penso come salva... bella la tua inventiva non ha fine bravo
  • Rocco Michele LETTINI il 07/10/2013 21:01
    Non solo fantasia nel saper costrutte... ma tanta riflessione metaforicamente lasciata... È il nostro vivere...
  • salvo ragonesi il 07/10/2013 19:14
    E si bisogna riadattarsi alla nuova concezione della vita da parte di alcuni mi sebra giusto tararsi gli occhi. salvo
  • Anonimo il 07/10/2013 17:47
    ... aprirsi alla vita... senza paraocchi...

    la capisco così... o forse, mi piace pensarla così, Vincè!
  • Caterina Russotti il 07/10/2013 14:46
    Il destino che mischia le carte... giocando col cuore e la vita di ognuno di noi. Ottimo aforisma... almeno, io l'ho interpretato così...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0