PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La follia di un senso unico

... per volare in cielo... sembra che dobbiamo inciampare nel nostro cadavere... ma se c'è una via... deve essere percorribile nei due sensi... perché non provare... da vivi e dal vivo... sta in questo la fine dei tempi e la terra promessa ... a far venire giù il cielo in presa diretta...

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

dicono che la via sia troppo stretta... e che non passi neanche la pulce di un cammello (umorismo)... eppure le ultime parole dell'Apocalisse sono... Vieni Signore Gesù .. e non vengo (e qui sono serio)


4
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 10/10/2013 19:52
    Grande Vincenzo bellissima riflessione!!
  • rosaria esposito il 10/10/2013 17:15
    sì, c'è quella via... non per tutti ma c'è... "e verrà a giudicare i vivi, e i morti... più chiaro di così..
  • Anonimo il 10/10/2013 12:16
    In effetti, la via sarebbe peercorribile nei due versi, se non ci fosse d'impiccio qualche cosa di noi stessi che impiaccia. Certo, sono talmente abituato a questo mondo che l'idea di un altro mondo post cadaverico mi sconvolge. Eppure, nessuna cosa è definitiva in questa realtà e quindi bisogna, almeno considerare, che ci possa essere una realtà ulteriore, diversa da questa.
    Sulla venuta, bè mi risulta che Giovanni abbia detto questo: Colui che attesta queste cose dice: "Sì, verrò presto!". Amen. Vieni, Signore Gesù.
    Ma non credo sia il caso di preoccuparsi della venuta... per ora, preoccupiamoci dell'andata!
    Come sempre, grande Vincé!

2 commenti:

  • salvo ragonesi il 11/10/2013 13:53
    immaginiamoci quanto si debba penare per raggiungere la vita eterna in questa via cosi stretta, ma mi pare ci stiamo provando abbastanza. bella e vera.. salvo
  • loretta margherita citarei il 10/10/2013 06:29
    PENSO TU ABBIA MALE INTERPRETATO QUEL BRANO EVANGELICO, PENSO CHE IL CRISTO IN QUEL -STRETTA È LA VIA- INTENDESSE DIRE CHE CHI LO SEGUE
    DEVE FARE GRANDI SACRIFICI, CHE IN VIRTU' DELL'AMORE DIVENTANO LEGGERI NEL SOPPORTARLI. PIACIUTO

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0