accedi   |   crea nuovo account

Energia alternativa

Un amico mi propone questa teoria... E cercherò di essere il più chiaro possibile: Prima riflessione che chiameremo punto1: Se prendete un gatto e lo fate cadere da una qualsiasi altezza o posizione, lui cadrà sempre in piedi. E', infatti una caratteristica naturale dei gatti. Seconda riflessione che chiameremo punto 2: Se metto del burro su una fetta biscottata, essa cadrà sempre dalla parte del burro, perchè la fetta è più pesante da quella parte ed è di la che tende a girarsi. Se si ritengono validi ed ineluttabili i punti 1 e 2... Si arriva ad una teoria che li unifica:Infatti posso prendere un gatto e spalmargli del burro sulla schiena. Cosi facendo entrambi i punti coincidono e il gatto non può cadere in piedi perchè ha il burro sulla schiena, ma neanche di schiena perchè i gatti cadono in piedi. Per cui: Il gatto si sospenderà a mezz'aria, roteando all'infinito in un moto perpetuo che smetterà solo quando il gatto morirà, o quando per qualche motivo non ci sarà più burro sulla schiena del gatto. Da qui, sfruttando l'energia prodotta dalla rotazione perpetua del gatto si potrebbe creare un motore ecologico a costi ridotti. Al posto di andare dal meccanico, si dovrebbe andare dal veterinario con una certa spesa per dei costi medici di "manutenzione" , ma con una riduzione radicale dell'inquinamento e senza spesa alcuna di benzina, che verrebbe sostituita dal burro. Sono allo studio versioni con bigatto.. ed anche più gatti... Nonchè versioni con Felini maggiori... Pantere.. Tigri.. Leoni... Per motori ultraveloci ed ultrapotenti... Avviso di non provarci privatamente in quanto tutti i marchi relativi alla succitata invenzione son protetti da copyright. E tutti i diritti sono riservati...

 

0
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 03/11/2013 17:18
    Aurè, sarebbe troppo bello trovare delle soluzioni semplici e valide... purtroppo il mondo, ai gatti, preferisce le complicazioni iperboliche e i guidernoni che fanno rima con... oni... oni!
    Ottimo Auré!
  • Vincenzo Capitanucci il 03/11/2013 08:28
    La legge di Murphy... e la fetta biscottata... cadrà dal lato imburrato.. più è alto il valore del Tuo tappeto.. o quello che Tu gli dai... dunque per una persona... esempio... un buddista.. che non da valore alle cose... sarà sempre o quasi risparmiato da questo genere di incidenti..

    molto bello Auro... apre riflessioni.. sul caso... sulla mente umana... sulla energia di rotazione... e su come violare... volando... su tutti questi diritti riservati.. da un piccolo monopolio di idee...

4 commenti:

  • loretta margherita citarei il 03/11/2013 17:21
    gradevolissimo racconto bravo amicuzzu
  • LIAN99 il 03/11/2013 16:55
    La narrazione è ironica e surreale, ma le riflessioni che ne scaturiscono sono tutt'altro che leggere!...
    Bravo! Originale ed acuto, come sempre, caro Auro...
  • Anonimo il 03/11/2013 08:56
    Ho voluto scherzare, Auro, ma applaudo anche ad ogni tentativo di variare i temi d'ispirazione, offrendone anche di più elaborati e profondi, nonostante, magari, le apparenze stravaganti...
  • Anonimo il 03/11/2013 08:21
    Auro, comincio ad essere un po'... preoccupata per quel tuo amico e l'influenza che potrebbe avere su di Te. Nonché su questo Sito, già sufficientemente inguaiato di suo.
    ...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0