PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Guardando Liolà

L'indugiare dei cantici su disarmonie d'infatuazioni riflesse è scemare in un golem d'argilla che trova eguali negli occhi socchiusi di chi, stringendo tra le mani una rosa, patisce senza pungersi e cocciuto continua a trattenere il respiro.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0