PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Eppur la gente è in coda

... Il mercatino della Miseria non chiude mai le sue porte... eppur la gente è in coda... si picchia... si insulta... per andare di gran fretta... a comprare... la propria morte...

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

Ispirato dall'aforisma... Recriminazioni... di Ferdinando..


3
2 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 16/02/2014 15:06
    Leggo con interesse i suoi aforismi che si arricchiscono di soste riflessive grazie ai puntini sospensivi.
    Senza differenze siamo tutti miserabili che inseguono la propria miseria, attratti da ciò che non migliorerà la propria vita.
  • Anonimo il 20/01/2014 21:59
    Una coda inspiegabile... Ottima riflessione grande Vincenzo!!!
  • Rocco Michele LETTINI il 20/01/2014 17:20
    UN AFORISMA CHE NON VA SOLO LETTO... UN INTENSO, REALE LAMENTO CHE QUOTIDIANAMENTE AVVERTIAMO PERO' NULLA SI FA PER CICATRIZZARE QUESTA DOLENTE PIAGA...
  • Anonimo il 20/01/2014 16:19
    La gente si è sempre ammazzata fra loro per la miseria, presentata come fosse stata ricchezza.
    Finché non ci svegliamo, corriamo sempre appresso a nulla, a uno straccio e litighiamo per un osso, invece che per la polpa.
    Ottimo Vincé!
  • Anonimo il 20/01/2014 13:07
    È la guerra dei poveri
    Non ho mai letto un suo scritto, mi dispiace, piaciuto.

2 commenti:

  • Linda Tonello il 16/02/2014 13:50
    mi sovviene la frase detta in un film... la gente non sa più cosa fare per morire
  • Pino il 20/01/2014 15:02
    Aforisma di grande impatto. Mi è piaciuto molto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0