accedi   |   crea nuovo account

Morir di felicità

Un tizio muore e va in Paradiso. Dopo pochi secondi incontra un altro signore, anch'esso appena arrivato nell'aldilà, e gli chiede: - Scusi, posso sapere come è morto?- e il signore risponde: - Non ci crederà mai, ma sono morto congelato. - Congelato? Ma è terribile! - E lei invece, com'è morto? - Beh, io sono morto di felicità... - Hum, anche la sua non è una morte tanto comune, sa... - Lo so... e vuole sapere com'è successo? - Avanti, racconti pure! - Ecco, mi trovavo nel mio ufficio, quando mi arriva una telefonata di un mio amico che mi avverte che mia moglie è con un altro uomo... Mi precipito in macchina e corro a casa. Apro la porta e trovo mia moglie tutta sola, intenta a pulire il pavimento... Sono morto di felicità... L'altro lo guarda sbigottito ed esclama: - Che stupido sei stato! Potevi aprire il frigorifero, che ci salvavamo entrambi!!!!!

 

0
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 26/01/2014 13:31
    Dio quell'altro lo ha più che perdonato, visto che i bollenti spiriti oramai se li era più che raffreddati!!!
  • Rocco Michele LETTINI il 26/01/2014 11:31
    Apprezzata pel suo humour...

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 26/01/2014 18:15
    simpaticissima barzelletta, bravo auro
  • Anonimo il 26/01/2014 13:27
    Bellissima, poliedrico Auro, capace di trasmettere sia allegria, che romanticismo... Molto ama chi fa ridere e sorridere in maniera amabile.
  • Chira il 26/01/2014 11:50
    Oddio Auro!! bellissima, bellissima. Sia benedetto chi regala sorrisi!
    Chiara

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0