accedi   |   crea nuovo account

Opere oscene

... Vi siete mai chiesti come mai vi sono così poche opere oscene... sul nostro sito... malgrado il moltiplicarsi di commenti ed insulti vergognosi che appaiono ormai quotidianamente sulle pagine dei nostri occhi... io sì ... ed in cuor mio... mi rallegravo di come non abusassimo della libertà di espressione che ci era stata offerta ... ora so... la verità è un'altra... c'è ancora un ultimo angelo che ci protegge...

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

dedicato ad una Persona rimasta nel comitato di lettura che non lascia ancora tutto passare in automatico... ringrazio per il Suo lavoro oscuro... questo ultimo baluardo... che ancora salva.. il sito..


2
4 commenti     6 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

6 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 15/02/2014 22:03
    Riflessione condivisa e apprezzata... Grande Vincenzo!!!
  • Anonimo il 15/02/2014 14:49
    Gentile utente,
    ti segnaliamo che Annetta ha appena pubblicato un nuovo commento per l'opera Ai nemici.

    Anonimo il 24/06/2013 22:15 [segnala un abuso]
    A quanto pare Lei continua a pensarmi con insistenza, malgrado io mi faccia educatamente i fatti miei, Signora I woman. Io non mi chiamo Annetta, bensì Vincenza, detta Enza, Bartolotta non Bergamotta. Il suo cognome non so con che cosa faccia rima o meglio lo posso immaginare
    Lei quando prende di mira qualcuno non lo molla più, come mai? Da che cosa dipende questo suo accanimento? Perchè non lo chiede al suo psico-terapeuta? Non pensa che questa sua critica insistente ed esasperata più che altro non dà pace a Lei? Penso che il suo nome di affermata critica letteraria mi sia sfuggito;eppure leggo tanto. Ma faccio umilmente ammenda e cercherò di ricordarmene in futuro per non incorrere in una totale anarchia pseudopoetica. Come mai una letterata intransigente come Lei non ha studiato il latino? Mi delude. Pensavo che avesse fatto studi classici per scrivere cotante poesie. Allora, siccome io il latino l'ho studiato Le dirò:
    usque tandem, Catilina, abutere patientia nostra? Est modus in rebus; Similis cum simile fricat; ed infine; Intelligenti pauca. Perciò, my dear I woman, will you leave me alone? E dato che Lei è una pensionata dell'ambasciata francese, prima classificata poesia a tema libero Memorial Miriam Sermoneta lo dico anche in francese: "Fiche moi la paix, espèce d'une conasse". Bonne nuit
  • francesco contardi il 15/02/2014 13:14
    Spero in futuro solo giudizi negativi per quanto riguarda lo scritto e mai più volgarità o insulti sul personale! cmq io ho avuto a che fare solamente con 2 commenti un po' più volgari rispetto al solito, ma nulla di che! buona giornata!
  • stella luce il 15/02/2014 11:32
    Sono felice di sapere che ancora qualcuno vigili ed osservi questo luogo... io credo anche che più oscenità si leggano, più commenti offensivi escano... maggiore è la voglia di fare arrivare qui solo poesia e positività... anche se non sempre ne siamo capaci e per questo CHIEDO SCUSA a chi ho ferito di certo senza averne intenzione...
  • Anonimo il 15/02/2014 11:22
    Me ne sono resa conto in prima persona per le volgarità espresse nei miei confronti e che purtroppo dilagano per le maldicenze di chi esagera. Mi sembrava che fossimo da soli, ma mi conforta sapere quanto hai scritto.
    Molto bene, grazie.
  • Rocco Michele LETTINI il 15/02/2014 10:11
    Tutto da plaudire... c'è tutta la rettitudine che ti caratterizza... NON ASCOLTARE LE PROVOCAZIONI E LE OFFESE SAREBBE MEGLIO... UN FALLO DI REAZIONE ANDREBBE A NOSTRO SFAVORE... FELICE FINE SETTIMANA...

4 commenti:

  • Tore Martino il 17/02/2014 00:04
    Esstono sempre nella vita quelle persone che non vogliono apparire e operano in silenzio a fin di bene tanti sono esempi nella vta, per esempio i ricercatori, vivono nascosti alla ricerca del male per curarlo e debellarlo...
  • Anonimo il 15/02/2014 15:51
    Ero nel sito mesi fa quando ricevetti, per un'opera alla quale partecipai, questo avviso dove una certa Annetta (anonimo)rispondeva: oltre alla confusione e la violenza delle espressioni, ebbi la sensazione che ci fossero altre persone coinvolte nella faccenda, con scambi di nome, e la cosa non mi piacque e mi restò impressa.
    Uscii per problemi personali e feci nuovamente l'iscrizione a settembre, sperando di trovare un clima diverso.
    Ho dovuto difendere le mie poesie, cancellandole, dagli attacchi di alcuni autori dopo aver segnalato una scorrettezza a chi penso faccia parte dello staff; che puntualmente ha provveduto.
    Ripubblicherò nella speranza che le cose cambino.
    Un cordiale saluto a tutti.
  • Anonimo il 15/02/2014 15:43
    Vincenzo... immagino che la persona alle quale fai riferimento sia uno che vive bene al freddo... ringraziamolo tutti, ultimo baluardo... temo però che possa essere sommerso dalla mole di lavoro... ora io ho in animo un raduno di "patrioti del sito" anche se il termine mi ripugna perché io vorrei cancellare i confini, ergo le patrie, le nazioni e quant'altro... diciamo i diavoli arcangeli di Poesieracconti, gli arcangeli Gabriele dl sito, i vecchi autori che non lo vogliono vedere morto... dobbiamo radunarci in mischia come una squadra di rugby e rompere le ossa( a quelle ci penso io)... dobbiamo fare quadrato, cerchi e righe per terra... dobbiamo urlare con poesie e racconti, dobbiamo dire: non ci stiamo, noi siamo qui, giù le mani dal nostro Sito... chi teme di dire questa frase del nostro sito allora vuol dire che il sito non lo sente suo e se è così vada pure a pigliarselo in culo con una manciata di rena, come dicono i miei amici raffinati nativi dell'isola d'elaba... fra di loro c'è pure Manitou, uno che dice solo Augh ma quando lo vedi smetti subito di sabotare altrimenti sarai sabotato... ahahahahah...
  • Chira il 15/02/2014 13:08
    Che bellissima notizia... grazie Vincenzo! Un momento è questo che davvero non sai cosa pensare, a chi credere, cosa dire ma sopratutto il perché di tutto questo litigare. Si ha come la sensazione di un sito in balia del nulla e invece... meno male! Passerà anche questa tempesta.
    Chiara

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0