accedi   |   crea nuovo account

Il piacere di peccare

Il peccato, per essere un piacere, deve prima convincere di non essere un peccato.

 

2
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • massimo vaj il 20/05/2014 12:23
    Non esiste il male, e non esiste perché è il bene che si è perso.
  • augusta il 20/05/2014 11:57
    non esiste il peccato... 1 beso
  • massimo vaj il 20/05/2014 10:21
    Per essere un vero peccato deve offendere i princìpi di verità, quelli che convengono a tutti e non nuocciono a nessuno. Non di rado le molteplici morali umane, originate dall'intrusione del sentimentalismo nei princìpi di verità, assegnano le caratteristiche del peccato a ciò che peccato non è. Solo la pura intelligenza è in grado di riconoscere la verità e l'intelligenza, per essere pura, ha sempre bisogno di essere in armonia con la generosità di un animo puro.
  • eleonora il 20/05/2014 10:09
    "Signore perdonami, io amo il mio peccato" da Storia di una Capinera di Verga.
  • Vincenzo Capitanucci il 20/05/2014 09:59
    a volte ci vuol veramente poco... specialmente se è un peccato inventato.. da un soffio di vento stantio...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0