PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Dissimilitudini

Il male va dove c'è del bene da combattere, e non va dove c'è altro male, perché il sovraffollamento gli impedirebbe di trovare una sdraio libera...

 

0
5 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 25/05/2014 16:21
    Il male va al mare?
    ...
  • Anonimo il 25/05/2014 09:05
    Come principio mi trovo d'accordo. Tuttavia, credo che il male non abbia un limite, come obiettivo.

5 commenti:

  • massimo vaj il 27/05/2014 15:52
    Asalgisa, io non posso essere presuntuoso perché quello che conosco lo conosco perché lo vedo, e non avendolo inventato, né concepito attraverso ipotesi personali o mie idee, se fossi presuntuoso dovrei esserlo su un sapere che non è mio, e neppure di altri, ma è parte del panorama che guardo... senza potergli mettere le unghie dentro
  • Anonimo il 26/05/2014 16:37
    Tra perfidi la lotta è selvaggia e ognuno di essi ruberebbe asciugamani e pure la sabbia... Qui ce n'è che sanguinano di presunzione... Non è una critica, ma l'essere compiacente col tuo dire.
  • massimo vaj il 25/05/2014 18:23
    Il male non va mai in vacanza e al mare ci va di certo, chi credi che rubi le sedie a sdraio?
  • Anonimo il 25/05/2014 09:19
    Da questo punto di vista sono d'accordo!
  • massimo vaj il 25/05/2014 09:08
    Ce l'ha, perché al male non è consentito l'accesso alla sfera spirituale, e non è consentito perché è il male che la nega.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0