PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Onorificenze immeritate

Ormai mi resta solo il convincermi che il non avere commenti sia una specie di onorificenza, appuntata sul petto del mio scrivere, che indica la sua indisponibilità a essere male interpretato, così coloro che non sono certi di cosa io intenda dire... gentilmente mi onorano con l'astensione dall'insulto ;)

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

18 commenti:

  • Luigi Lucantoni il 11/06/2014 20:08
    io cito più volentieri personaggi da cui meno mi sento rappresentato
  • massimo vaj il 11/06/2014 17:27
    Ma dai Luigi, per favore, pensa con la tua testa che è certamente migliore di quella di quel coglione del Lawrence... La coscienza è un riverbero, squisitamente umano, dell'Intelligenza che permea l'intero universo e che, non riuscendo a intridere l'uomo, gli ha lasciato la coscienza di sapere di esserci, al posto della consapevolezza di capire il perché. Stammi bene.
  • Luigi Lucantoni il 09/06/2014 21:25
    La coscienza è sinonimo di paura della società oppure, nel migliore dei casi, di paura di se stessi.
    (David Herbert Lawrence)
  • Luigi Lucantoni il 09/06/2014 20:55
    sono convinto solo che tiri fuori 1000 pretesti x cambiare discorso, se non è da cacasotto questo!
  • massimo vaj il 09/06/2014 20:53
    Quindi sei convinto che quella da me scritta io l'abbia copiata dal vocabolario
  • Luigi Lucantoni il 09/06/2014 20:43
    ci sono tanti esempi di cacasotto, uno è quello di chi si nasconde dietro definizioni di vocabolario x non affrontare il suo interlocutore
  • massimo vaj il 09/06/2014 20:40
    Cacasotto: dicesi di colui il quale, deluso dal cagarsi sopra stando a gambe all'aria e a testa in giù, preferisce farlo nel modo insegnatogli da nonni...
  • Luigi Lucantoni il 09/06/2014 20:27
    i dialoghi col tuo dio sono una buona prova di sincerità solo con chi crede nel tuo, a me continui solo a dimostrare di essere un cacasotto
  • massimo vaj il 09/06/2014 20:18
    Sarò sincero... L'ultima volta che sono morto il Padreterno mi ha detto, anche piuttosto incazzato:— Ora te ne torni da dove sei venuto, e non ti ripresentare da me senza l'anima di qualcuno che sia stato così imbecille da credere a quello che vendi senza nemmeno avere la licenza per poterlo fare—...
  • Luigi Lucantoni il 09/06/2014 19:56
    dovresti trovare giustificazioni meno inconsistenti e quindi anche meno ipocrite, un povero fesso come me si domanda cosa spinga un genio incompreso come te a perdere tempo con lui e con altri semplici mortali
  • massimo vaj il 09/06/2014 19:42
    Chi prende in parola qualcun altro è sempre un fesso, per definizione. Io non vendo parole e non do sicurezze perché so che quando convinci qualcuno non hai risolto i suoi problemi perché quel qualcuno ha solo cambiato il suo credere con un altro credere e il credere, allo stesso modo del non credere, nulla condivide col conoscere. Il mio scrivere ha per scopo quello di sollecitare le intelligenze mostrando incongruenze e aspetti contraddittori presenti nel credere comune o in quello individuale, e non desidera convincere nessuno. Tanto più che se a essere convinto fosse un fesso, come è il tuo caso Luigi, mi toccherebbe poi verificare dove ho scritto le tante stupidaggini che ti sono piaciute
  • Luigi Lucantoni il 09/06/2014 18:56
    il tuo desiderio di attirare l'attenzione è palese, solo un fesso ti prenderebbe in parola quando scrivi questi aforismi
  • massimo vaj il 04/06/2014 08:24
    Beh... ovviamente io ora so con estrema precisone cosa sia la banalità, proprio grazie alla frequentazione di questo sito
  • vincent corbo il 04/06/2014 08:12
    Io invece penso che tutti abbiamo da imparare qualcosa da tutti... pensa agli animali, alla natura. Anche negli scritti più banali potrebbe nascondersi una sorta di rivelazione.
  • massimo vaj il 04/06/2014 07:47
    Credo che non si commenti per inadeguatezza intellettuale, e poiché i miei scritti hanno il compito di sollecitare le intelligenze a uscire dagli schemi preordinati dalla banalità ottusa, sono dispiaciuto di non esserci riuscito. Leggendo gli aforismi del sito ho visto che il livello qualitativo di una moltitudine di personalità, starebbe più a suo agio se fosse assistito in un manicomio per bambini afflitti da un serio ritardo psichico.
  • vincent corbo il 04/06/2014 05:34
    In questo sito si commenta pochissimo e non provare a sprecare 25 crediti per le richieste di commenti perché sarebbero 25 crediti gettati nel wc.
  • massimo vaj il 03/06/2014 17:50
    Non voleva essere una lamentela, mi stavo solo vantando
  • Chira il 03/06/2014 17:43
    Per quanto riguarda me ti assicuro che non è così... solo che scrivi tantissimo ed con argomentazioni spesso "toste" per persone "non addette ai lavori" o "poco", come mi ritengo essere io.
    Sei BRAVISSIMO. Non badare troppo ai commenti e VAJ. Con stima.
    Chiara

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0