PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesia cuore e intelligenza

Raramente la poesia è frutto dell'intelligenza, di solito è il sentimento che si prende la gioia di comporne i versi. Per questo la poesia non si occupa d'altro che di meravigliare la sensibilità emotiva, a patto che quest'ultima riesca a fare a meno dell'intelligenza, e ci riesce molto spesso nelle persone che si affidano al "cuore", senza ricordare che l'hanno fatto anche i nazisti, e la Lega Nord lo sta facendo ancora.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • massimo vaj il 17/06/2014 18:47
    Non l'ho mai messo in dubbio cara, ma a differenza di te io non scrivo per infilare mattoni sotto ai piedi del mio orgoglio. Scrivo per sfilarli da lì...
  • loretta margherita citarei il 17/06/2014 16:16
    Nulla di quanto dico o scrivo, a meno che non siano storielle da ridere, è farina del mio pensiero. Mie sono solo le parole scelte per illustrare alla meno peggio il panorama visto. ...

    vedi tesoro caro i miei scritti sono farina del mio sacco, bye bye baby
  • massimo vaj il 17/06/2014 16:04
    Mi spiace, ma la dottrina metafisica non è un "pensiero" perché non è frutto della mente, ma lo è della vista interna, intuitiva e immediata, della quale la mente può solo dire il superfluo nei confronti dell'essenziale che, non essendo relativo, non è neppure comunicabile. Non è una conoscenza sistematica e schematizzabile, così come non lo è neppure la vita. Tu chiedimi qualcosa di preciso, e io ti dirò cosa si vede considerando dal punto centrale nel quale il mio vedere si trova. Nulla di quanto dico o scrivo, a meno che non siano storielle da ridere, è farina del mio pensiero. Mie sono solo le parole scelte per illustrare alla meno peggio il panorama visto. Per questo non mi offendo né sono orgoglioso delle cose importanti che scrivo. Un po' lo sono sulle altre cose, quelle che invento per divertimento o delle ironie che appartengono alla mia personalità che, ogni tanto, lascio correre allungandole il guinzaglio... nell'angusto recinto dove tutti fanno i loro bisognini.
  • loretta margherita citarei il 17/06/2014 15:46
    almeno la mia poesia si capisce e la possono comprendere tutti, puoi dire lo stesso dei tuoi scritti? visto che ti reputi super intelligente e noi nn siamo alla tua altezza mi sembra superfluo continuare a scrivere questi tuoi aforismi in questo sito da te definito " di mediocri", oppure rendi accessibile a noi comuni mortali il tuo pensiero metafisico...
  • massimo vaj il 17/06/2014 15:01
    Ho preso una tua poesia, che incollo sotto, per mostrarti di cosa è permeata. Vuoi dire che è una poesia che, oltre al sentimento mostrato, dice qualcosa che appartenga all'intelligenza?

    giace
    senz'anima
    su sparsi fogli bianchi
    la mia penna.

    È morta
    da quando
    te ne sei andato.

    Senza di te
    amore mio
    sono
    senza parole
    senza palpiti
    senza amore...

    Scrivimi:
    ritornerà in vita.
  • massimo vaj il 17/06/2014 14:46
    Meglio per te, è sempre preferibile la delusione all'illusione.
  • loretta margherita citarei il 17/06/2014 14:33
    ma ti sei reso conto di quello che hai scritto? mi hai profondamente deluso

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0