accedi   |   crea nuovo account

Analogia inversa

La cosa più stupida che può fare chi è stupido è braccare l'intelligenza sparlandole dietro; per inversione analogica, la cosa più intelligente che può fare chi è intelligente, è quella di ignorare la stupidità dicendoglielo in faccia.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • massimo vaj il 19/06/2014 11:20
    Ho 62 anni Bruno e sì, hai senz'altro ragione, sono fin troppo giovane, ma non mi auto incenso. La mia è ironia, perché ho sempre dichiarato non essere farina del mio sacco la conoscenza che espongo. Di cosa dovrei sentirmi orgoglioso, dunque? Del fatto, forse, che so scrivere? Per quello basta una settimana di applicazione su una grammatica delle scuole medie, cosa che in questo sito proprio in pochi ne hanno mai aperta una. Scrivono poesiole sdolcinate da saggio di fine anno, tutte uguali del tipo: amore mio dimmi la verità che mi farà risorgere il cuore... etc. etc. e poi si inviperiscono ogni volta che non capiscono qualcosa che hanno letto, cioè sempre
  • bruno guidotti il 19/06/2014 06:56
    Caro Massimo. scusami se ti do del tu, ma penso tu sia molto giovane, e io... lasciamo stare. Intanto ti dico, che sono uno fuori dal coro... o dalla casta come dir sivoglia. infatti i commenti alle mie poesie si possono contare, con la metà delle dita di una sola mano. quindi... però su alcune cose mi associo con te, tranne... l'auto incensazione, lì no. Comunque io amo una poesia diversa, quella legata alle origini che ora fa parte delle mosche rare, vista l'immensa produzione attuale. Se vuoi mi farebbe piacere un tuo commento, forse saresti uno dei pochi, sull'ultima mia poesia minserita: Io Pellegrino. Un cordiale saluto.
  • massimo vaj il 18/06/2014 22:17
    Non vedo ragioni per impedirvi di morire in pace
  • bruno guidotti il 18/06/2014 21:47
    Massimo! Massimo! allora il tuo è un vizio, scendi dal piedistallo, e confonditi con i comuni mortali, dammi retta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0