PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Questo è il nostro mondo

Un mondo dove quasi tutti arrampicano cercando la vetta che è dentro a ognuno. Un mondo che su quella vetta vede vincitori che negano ci sia una vetta da raggiungere. Su quella cima che non riesce ad avvicinare il Cielo, una scritta piccola piccola dice che sono beati gli ultimi, e tutti ridono, perché ignorano di essere gli ultimi nel dominio dove l'Intelligenza regna.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • ruggero rocchetta il 31/10/2016 17:00
    condivido, tutto vero.
  • massimo vaj il 22/06/2014 11:26
    Ma in modo subliminale, come la pubblicità della coca cola infilata tra un fotogramma e l'altro della pubblicità ai santi, nell'intervallo dei film dell'orrore
  • Vincenzo Capitanucci il 22/06/2014 10:38
    rispondendo l'hai già fatto...
  • massimo vaj il 22/06/2014 10:20
    La tua risposta è un prezzo che io pago malvolentieri, ma senza lamentarmi.
  • Vincenzo Capitanucci il 22/06/2014 09:38
    grazie S'ignor Maestro...
  • massimo vaj il 22/06/2014 09:30
    Tu non stai cercando nulla, né l'abisso e neppure il Cielo. Ti sei accontentato di quello che sai di non essere, di una teoria che non vuole essere messa in pratica, e non te lo dico con astio, ma con la sincerità che è sincera perché non ha interessi diversi da quello di doverlo essere a qualsiasi costo.
  • Vincenzo Capitanucci il 22/06/2014 09:13
    in verità io cerco l'abisso... come un minatore il diamante..è un altro modo di avvicinare il Cielo... al regno dell'intelligenza preferisco quello dell'Amore... ma Tu lo sai.. io sono uno (magari )stolto... buona domenica Massimo..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0