PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Certezza e dubbio

La certezza di avere dubbi non può essere considerata l'unica certezza possibile. Essa, in questo senso, è sempre contraddittoria, perché il dubbio senza la certezza non avrebbe ragione di essere. Il dubbio è una mancanza di certezza e la certezza l'assenza del dubbio. La certezza è propositiva mentre il dubbio è privativo, ma può esserci una certezza privativa, ed è quella falsa, e un dubbio propositivo, ed è quello che ha scoperto la falsità di una certezza.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Luigi Lucantoni il 04/07/2014 21:49
    Vorrei il bello nell'infinito, invece vi trovo soltanto il dubbio. (Gustave Flaubert)
  • Luigi Lucantoni il 01/07/2014 20:34
    e questo significa ugualmente prevalere sulle emozioni. Inoltre la dignità, l'onore e la negatività restano relativi
  • massimo vaj il 01/07/2014 17:58
    L'intelligenza non deve dominare le emozioni, deve solo riconoscerne l'insensatezza quando queste mostrano di essere state suscitate da ragioni prive di dignità e di onore. Poi, sempre l'intelligenza, tenendo per mano la volontà, inchioderà il sentimento cattivo alla gravità che il peso delle proprie responsabilità comporta.
  • Luigi Lucantoni il 01/07/2014 16:22
    l'intelligenza non basta da sola a dominare le emozioni
  • massimo vaj il 01/07/2014 07:14
    Quando non si è intelligenti l'emozione resta come unica alternativa, l'ultima spiaggia dove andare a piangere.
  • Luigi Lucantoni il 30/06/2014 21:21
    sentirsi certi di qualcosa ha molto più a che vedere con le emozioni
  • massimo vaj il 30/06/2014 20:28
    La Certezza è sempre un fatto riservato all'intelligenza, mai alle emozioni.
  • Luigi Lucantoni il 30/06/2014 20:06
    la falsità del razzismo è un fatto biologicamente dimostrato, bisogna attenersi ai fatti, non alle emozioni
  • massimo vaj il 30/06/2014 19:36
    Brecht era un'ottima persona, e non certo un negazionista, ma il tuo rigirare la frittata è genuina disonestà intellettuale, perché tu sei uno di quelli che, a chi dice di condividere i princìpi mostrati dal vivere di Cristo, è capace di dire che si crede Cristo. Per te, dunque, che il razzismo contraddica il principio che sancisce essere tutti uomini allo stesso livello di dignità non è una certezza?
  • Luigi Lucantoni il 30/06/2014 11:50
    ottimo, a chiunque si troverà a discordare da questo tuo pensiero potrai dare direttamente del razzista e del negazionista dell'olocausto
  • massimo vaj il 30/06/2014 07:21
    Significa semplicemente che Brecht di certezze vere pensava di non averne avute, ma la sua è una frase incredibilmente infelice, perché significa che nutriva dubbi sull'ingiustizia o la giustizia del razzismo e dei campi di sterminio.
  • Luigi Lucantoni il 30/06/2014 00:17
    Di tutte le cose sicure la più certa è il dubbio.
    (Bertolt Brecht)

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0