PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Invidia e concretezza

Una persona intelligente è giustificata a provare invidia solo per la felicità altrui. Se l'invidia è rivolta ad altro, vuol dire che il soggetto è stupido o che sta mortificando la propria intelligenza.

 

0
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Mauro Moscone il 16/09/2014 06:47
    È vero, l'invidia verso il valore èpiù giustificato rispetto a quello verso la mediocrità.
  • massimo vaj il 30/06/2014 07:05
    No, chi è intelligente ama la diversità, e sa che ognuno ha la felicità che si merita, perché è una felicità che si trasforma presto in dannazione quando è stata rubata.

4 commenti:

  • loretta margherita citarei il 30/06/2014 16:58
    l'invidia nn va mai giustificata, se si deve avere invidia è verso le persone che fanno il bene... perchè magari noi nn riusciamo a farlo come loro
  • Luigi Lucantoni il 30/06/2014 11:53
    e chi ha parlato di amore per la diversità?
  • Vincenzo Capitanucci il 30/06/2014 06:45
    se una persona è intelligente gioisce per la felicità altrui...
  • vincent corbo il 30/06/2014 06:34
    Neanche per la felicità altrui, è giustificata.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0