PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Mal di vivere

Succede di sentirsi in un silenzio, di annegare in un dolore. Capita di ammalarsi: non lo sai, non l'hai previsto. È una strana malattia, il mal di vivere: ti accompagna fino alla morte.

 

3
6 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • ignazio de michele il 29/07/2014 12:12
    questa stesura, volendo parafrasare, assomiglia al cappotto che si mette sul divano quando si arriva a casa e, non serve più. comunque una ottima fotografia Vitae... brava!
  • francesco contardi il 23/07/2014 13:59
    è dura... ma in un modo o nell'altro dobbiamo far si che non ci accompagni sino la morte! un saluto Greca
  • Vincenzo Capitanucci il 23/07/2014 08:18
    una strana malattia dell'Anima... o a Lei attribuita.. questo mal di vivere... un dolore.. una voce esistenziale... spesso non capita..
  • Rocco Michele LETTINI il 23/07/2014 07:59
    TI LASCIO LA MIA LODE E UNO SCROSCIANTE PLAUSO SERENA GIORNATA

6 commenti:

  • augusto villa il 20/08/2014 21:11
    Già, arriva inattesa... Davvero una bella descrizione...
    Se ti va... leggi la mia "Halloween"...
    Brava!!! ---
  • Chira il 29/07/2014 12:33
    invece a volte è meglio spiegare per gustare meglio... capita di non capirsi e se poi dalla tristezza si passa all'amore per la vita ben venga... Grazie!
    Chiara
  • Greca Cadeddu il 24/07/2014 21:29
    Non mi piace molto dover spiegare ciò scrivo, ma so che non sempre posso "arrivare" a tutti, o essere ben chiara. A scanso di equivoci il mio "mal di vivere" è LA VOGLIA DI VIVERE: la più bella malattia che mi possa accompagnare, spero veramente, fino alla morte! Grazie comunque di cuore a tutti voi, buona serata! Grace
  • eleonora il 24/07/2014 06:01
    Fino alla morte spero di no.. capita che arrivi e poi scompaia, a volte non se ne comprende neppure il fattore scatenante. a volte quel dolore è la nostra massima ispirazione ma può sfociare nell'apatia e allora c'è la morte, anche se non è corporale..
  • Chira il 23/07/2014 12:41
    Per alcuni sono soltanto periodi che vanno via, per altri è come dici bene tu: uno strano malessere che accompagna, come portare sempre gli occhiali da sole... la luce della vita sfuma dolorosamente. Capisce bene questa sensazione solo chi l'ha almeno sfiorata.
    Chiara
    Chiara
  • denise il 23/07/2014 07:42
    che posso aggiungere, è perfetta e vera così...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0