accedi   |   crea nuovo account

Parola che

Parola... la rigirai come un girino e le feci fare in versi il salto della ranocchia...

 

2
2 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 08/01/2015 07:28
    Piaciutissimo. Complimenti vivissimi!
  • Anonimo il 23/11/2014 16:59
    Bravissimo Vi un sensazionale e profondo aforisma... !!!
  • Sergio Basciu il 23/11/2014 08:11
    È bellissimo rivoltare le parole, rigirarle, piegarle fino al limite della rottura, scovare mille piccoli significati nascosti, farle cozzare l'una contro l'altra per farne scaturire scintille imprevedibili di bellezza e di sapienza... tema intrigante, profondo...
  • Luca il 23/11/2014 07:36
    Girare i discorsi come più si vuole, oppure cambiare sempre versione di un determinato discorso. Simpatica creazione

2 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 24/11/2014 22:04
    Bella e infinita la versatilità delle parole..."Così poche lettere... eppure mai riusciremo ad esaurirle!"
  • Rocco Michele LETTINI il 23/11/2014 10:22
    Un cambio che a volte fruttifica. Sensazionale VInce'.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0